sport LL

Lo sport può essere motivo per superare limiti, difficoltà, complessità della vita. Lo sanno bene alcune ragazze straordinarie: Irma Testa, giovanissima campionessa mondiale e prima donna azzurra a qualificarsi alle Olimpiadi; Nicole Orlando, atleta con la sindrome di Down salita più volte sul podio più alto; Luise Brown, una ragazza diversa da tutti i suoi coetanei, troppo alta e muscolosa per la sua età. Queste ragazze sono esempi di forza, tenacia e impegno per tutti i giovani di oggi;
La loro testimonianza è stata raccolta in questi splendidi libri.

 

CUORE DI PUGILE (di Cristina Zagaria)

La prima volta che Irma entra alla Boxe Vesuviana il maestro Zurlo la caccia dalla palestra. «Il pugilato non è per te» le dice. Anche la seconda volta. La terza invece le dà una possibilità: «Hai una settimana, poi sali sul ring. O sei dentro o sei fuori». Come mette piede sul tappeto blu Irma combatte d’istinto, non segue nessuna regola, si sente libera, vola come una farfalla impazzita. È in quel momento che scopre di essere un pugile.
E da allora quella ragazzina con lo sguardo dolce e spaventato non ha mai smesso di combattere. Solo sul ring sente di essere se stessa e tra sfide, passione, sofferenza, a soli diciassette anni vince i campionati mondiali. Ma non si ferma, perché il suo sogno più grande è vincere le Olimpiadi…

  • Scarica qui i materiali per gli insegnanti.
  • Leggi il dialogo far l’autrice e Irma Testa.

 

VIETATO DIRE NON CE LA FACCIO (di Nicole Orlando e Alessia Cruciani)

Nicole Orlando è nata ventidue anni fa a Biella con un pezzettino in più rispetto agli altri bambini: quel pezzettino è il cromosoma della sindrome di Down, quello che lei chiama “il  cromosoma della felicità“. Sì, perché Nicole è una ragazza tosta (non per niente il suo motto è “Spacca!“). Inserita da subito nel mondo dello sport dai suoi genitori, presto è diventata un’atleta a tutto tondo. Tanto che a novembre 2015 è entrata nella leggenda: i suoi quattro ori e un argento ai Mondiali per atleti con sindrome di Down in Sudafrica sono stati perfino ricordati dal Presidente Mattarella nel suo discorso di fine anno.

  • Scarica qui i materiali per gli insegnanti.
  • Leggi un articolo di presentazione del libro (tratto da Mondadori Store Magazine).

 

UNA RAGAZZA FUOR D’ACQUA (di Nat Luurtsema)

Louise Brown è una quindicenne “fuori misura”: troppo alta per la sua età, troppo muscolosa per il suo sesso, troppo sola per qualunque adolescente. È anche una “fuoriclasse” del nuoto e lì le sue caratteristiche fisiche sono perfettamente nella norma e la fanno sentire una del gruppo. Peccato però che non riesca a passare la selezione per le Olimpiadi! La sua vita diventa un disastro: nel mondo “normale”, fatto di scuola, amici, famiglia, lei è… un pesce fuor d’acqua! L’adolescenza, vista con gli occhi di un’atleta di fronte alla grande prova della sconfitta e della vita di giovane adulta. Un libro che cattura fin dall’inizio e che accompagna il lettore nell’esplorazione di sentimenti forti e universali come la solitudine, la delusione, l’amicizia, l’affetto della famiglia, il primo amore.

  • Scarica qui i materiali per gli insegnanti.

Devi essere registrato per commentare questa proposta.