leggere insieme

“Il valore della lettura lo conosciamo tutti quanti. 

Ora però concentriamoci sull’emozione della lettura, su quel palpito del cuore

che ci fa proseguire ancora per qualche pagina anche quando

è notte fonda e domani dobbiamo alzarci presto,

o bruciare la cena perché è il finale di un capitolo

che ci ha rapito al punto da non sentire l’olio che sfrigolava. 

Trasmettiamo quel palpito ai nostri figli.

Per piacere.”

Marcello Bramati e Lorenzo Sanna, docenti e papà, sono nelle librerie con Leggere per piacere (Sperling&Kupfer), una riflessione su come far crescere l’amore per i libri nei bambini dai cinque agli undici anni. Partono proprio dai genitori (che genere di lettori siete?) per aiutarli a capire che tipo di bambino hanno in casa (lettore accanito, curioso, iperattivo, stufo, disinteressato?) e proporre poi l’approccio migliore e più efficace per far “scoccare la scintilla, a seconda del carattere e dell’età. Scuola e doveri, svago e divertimento: i diversi modi di leggere vanno alternati nelle giuste dosi per appassionare senza annoiare con tanti stimoli, idee, giochi, storie, emozioni.

Cecilia Randall dice nella sua prefazione: «Leggere per piacere parla al cuore tanto quanto alla ragione. Il metodo può essere adattato ai singoli bambini e tiene conto anche delle nuove tecnologie, spesso additate come il nemico numero uno della lettura, e che invece possono diventare le sue alleate, se si sa come sfruttarle a proprio vantaggio».

Il libro è completato da consigli e astuzie per accendere l’interesse se non c’è, ridestarlo se si è sopito, mantenerlo sempre vivo, oltre che da un elenco di preziose indicazioni per scegliere il libro e il momento giusto “per la personcina che avete in casa”. «Perché un ragazzo o una ragazza che legge avrà sempre un posto in fondo al cuore dove riuscirà ad ascoltarsi davvero», conclude Pietro Vaghi. 

Gli autori hanno realizzato proprio per LeggendoLeggendo Viaggiare con la lettura, un’attività mirata per i ragazzi dai nove agli undici anni.  Il laboratorio è pensato per il lavoro estivo di una classe quinta della scuola primaria e si configura come una proposta per rilanciare il piacere della lettura attraverso il coinvolgimento della famiglia e l’interazione con il territorio, dall’idea del viaggio all’esplorazione delle librerie cittadine.

Potete scaricare qui il materiale con l’attività completa e le spiegazioni.


Devi essere registrato per commentare questa proposta.