Alla scoperta della Preistoria: un’esperienza unica e affascinante

Quanto i fossili posso raccontarci della Preistoria?

Vi proponiamo un’attività pensata da Cristiano Dal Sasso, paleontologo del Museo di Storia Naturale di Milano, per approfondire in classe argomenti quali la preistoria, i fossili, la storia della vita sulla Terra e l’evoluzione degli esseri viventi.

Finalità

L’attività consiste nel presentare la preistoria agli studenti attraverso gli oggetti che più la rappresentano: i fossili. In quanto testimoni della lunga storia della vita sulla Terra, i fossili hanno una forte simbologia nell’immaginario collettivo e una importanza fondamentale per gli scienziati che li studiano (i paleontologi). L’incontro tra noi e i fossili è sempre una esperienza unica e affascinante.

Contenuti

La scoperta di un fossile è un evento, spesso imprevisto, che infrange la barriera del tempo: dopo milioni di anni, un essere sepolto nella roccia rivede la luce del sole. Di questo gli studenti possono essere resi consapevoli con una esperienza diretta in classe: toccando con mano veri fossili, che appaiono in modo evidente come animali e piante una volta viventi e ora pietrificati, conservati in modo eccezionale. Molti fossili, come le ammoniti e i trilobiti, sono assai comuni e disponibili sul mercato; conchiglie pietrificate raccolte nelle cave delle nostre montagne indicano che i fossili… si trovano anche vicino a casa!

Calchi di denti di dinosauri carnivori ed erbivori di buona qualità si trovano spesso anche in edicola.

Questi ultimi, grazie a confronti con le dentature di animali attuali predatori (leoni, lupi) e vegetariani (mucche, pecore), possono essere usati per spiegare come sia possibile risalire alla dieta di un animale estinto. Analogamente, unghie appuntite e ricurve di dinosauri come l’allosauro e il velociraptor assomigliano agli artigli dei felini e degli orsi, mentre quelle massicce e arrotondate dell’iguanodonte e dell’anatosauro ricordano gli zoccoli dei cavalli e delle antilopi.

A differenza delle ossa, le orme sono tracce di vita, non di morte. Dunque, orme fossilizzate in sequenza mostrano come camminavano gli animali, anche se questa azione è avvenuta milioni e milioni di anni fa!

La lunga storia della vita e la biodiversità del passato, facilmente riscontrabile attraverso la varietà dei fossili, faranno capire che il mondo è in continuo cambiamento e le estinzioni di animali che una volta dominavano il pianeta (esempio, i dinosauri) indurranno a riflettere sul rischio che scompaiano piante e animali al giorno d’oggi, per causa dell’uomo – che sta provocando mutamenti ambientali troppo rapidi.

Le noiose spiegazioni teoriche possono essere evitate nel modo seguente. Tramite Internet è possibile scaricare immagini di scavi paleontologici e musei che espongono esemplari fossili. Con questi materiali gli insegnanti e gli educatori possono impostare delle presentazioni personalizzate in power-point. Online (youtube) si trovano anche brevi filmati che mostrano  il “dietro le quinte” dei più importanti musei, dove nei laboratori di restauro i fossili vengono estratti dalle rocce con un lungo e paziente lavoro, prima di poter essere studiati ed esposti al pubblico. In questi filmati sono spesso illustrate anche le moderne tecniche di indagine, sempre più simili a quelle di un detective, che consentono di vedere all’interno dei fossili (TAC), di determinare malattie ed età di un animale preistorico (istologia) e di ricostruire le parti mancanti (stampa 3D, modelli paleoartistici).

Durante l’attività didattica si consiglia di lasciare ampio spazio alle domande degli studenti, che potranno chiedere come si dà il nome a una nuova specie appena scoperta, dove cercare i fossili, perché molti animali preistorici si sono estinti, chi sono i veri discendenti dei dinosauri e – perché no? – come sarà la Terra nel futuro.

 

Link consigliati (alcuni esempi)

http://www.scienzafacile.it/2009/09/23/i-fossili-ricerca-e-preparazione/

http://www.lastampa.it/2017/01/24/multimedia/cultura/che-aspetto-ha-un-fossile-prima-di-arrivare-nella-teca-di-un-museo-ewBFu3jd7hVZwp1goaxLwO/pagina.html

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/multimedia/videogallery/2017/07/04/la-tac-di-razana-iol-coccodrillo-del-giurassico-fonte-cristiano-dal-sasso_a0092998-ec5f-4623-bf34-c9ae440940fe.html

https://www.youtube.com/watch?v=2B30Tp6kvoo

http://www.machestoria.altervista.org/come-tutto-e-nato.html

 

Cristiano Dal Sasso

Paleontologo del Museo di Storia Naturale di Milano