Angelo Petrosino racconta Valentina da grande

Settembre. Primo giorno di scuola. Valentina sta per entrare nella sua classe, una prima media. Ma non sta per essere interrogata, perché l’insegnante… è lei! Valentina è diventata “grande” e ha deciso di raccontarci le sue giornate a scuola scrivendo un diario, delle lettere e dei racconti delicati ed emozionanti rivolti ai suoi alunni. Attraverso una narrazione nella narrazione, Valentina si confronterà con etnie diverse, caratteri particolari e storie personali, come quella della timida Rita, di Edoardo con i suoi problemi di dislessia, di Nafissa, la ragazzina dalla pelle scura, e del ribelle Brian.

Il libro affronta temi importanti per i ragazzi: l’entrata nella scuola secondaria con le aspettative e i timori, come i ragazzi vedono la propria scuola e gli insegnanti, il rapporto fra compagni. Qui di seguito lo scrittore Angelo Petrosino ci racconta questo nuovo capitolo della vita di Valentina, la protagonista di una lunga serie che appassionato negli anni tantissimi giovani lettori.

La prefazione al testo è a cura di Don Luigi Ciotti.

——————————————————————————————————————————

Il Libro Cuore di Valentina è il diario di un anno di scuola tenuto da Valentina, professoressa di italiano in una prima media, al suo primo anno di ruolo.
Nel diario Valentina parla di sé e dei suoi alunni, racconta le sue difficoltà e i suoi dubbi, la passione e l’entusiasmo per il suo lavoro. Giorno dopo giorno si guadagna la fiducia dei ragazzi e in ciascuno di loro scopre storie imprevedibili, vite complicate, sogni e desideri nascosti. La scuola, nella quale Valentina crede con tutte le sue forze, diventa il luogo in cui grandi e piccoli si confrontano con franchezza, sincerità, fiducia. Insieme vivono l’avventura del crescere e della vita, insieme capiscono l’importanza della curiosità, della conoscenza, della cultura, per comprendere meglio se stessi, gli altri, il mondo.

I lettori, di volta in volta, possono riconoscersi ad esempio in Rita con la sua timidezza, in Edoardo con i suoi problemi di dislessia, in Miriam con la sua passione sfrenata per le storie, in Brian che cerca invano un lavoro per comprare un computer che il padre disoccupato non può acquistargli, in Jamila che rivendica il suo diritto a vestirsi come le pare senza dove indossare obbligatoriamente il velo, come pretende il padre. La classe della prof Valentina è lo specchio del nostro tempo, riflette la fatica e la passione del fare scuola oggi, è l’esempio di un cammino che adulti e ragazzi possono fare insieme rispettandosi a vicenda e diventando complici piuttosto che antagonisti, in una quotidianità che richiede intelligenza e cuore per essere affrontata se non sempre con successo, almeno con dignità.
Al termine di ogni mese di scuola, Valentina regala ai suoi alunni un racconto: dieci mesi, dieci racconti. Sono storie in cui i protagonisti, ragazzi e ragazze, sperimentano il coraggio e la paura, la solidarietà e l’amicizia, conoscono il lavoro minorile, lo sfruttamento dell’infanzia, la malattia, guardano con occhi diversi anche il gioco del calcio, senza le ossessioni degli adulti. Racconti in cui il cuore ha sempre la sua parte, perché senza emozioni forti non si possono superare barriere e ostacoli.

Presentazione a cura di ANGELO PETROSINO

 

Qui trovate le schede progetto didattico in dieci proposte di lavoro, per sviluppare con la classe approfondimenti e attività.