Venticinque anni con Valentina

In occasione del venticinquesimo anniversario di Valentina, l’autore Angelo Petrosino ringrazia i lettori con un’avventura inedita. 

Il primo libro di Valentina, Le fatiche di Valentina, uscì nel 1995, nella serie arancio. L’anno prossimo saranno perciò ben 25 gli anni di vita di questo personaggio, che ha accompagnato generazioni di lettrici e di lettori.
Il libro, tuttavia, fu scritto nel maggio 1994. Dunque, per me, la ricorrenza di questo quarto di secolo cade già quest’anno. Come festeggiarlo?
Ci ho pensato a lungo. Volevo innanzitutto ringraziare chi mi ha seguito e mi segue con incredibile affetto da tanto tempo, bambini e adulti, genitori e insegnanti.
Sono uno scrittore e ho pensato che il modo migliore per farlo fosse regalare a tutti i lettori un libro inedito, scritto espressamente per loro, come gesto di affettuosa riconoscenza.
Un libro da poter leggere sul mio sito senza alcuna restrizione.
Perciò dal 20 maggio, su www.angelopetrosino.com, tutti potranno leggere, un capitolo al giorno, LE AVVENTURE DELLA GATTA LUDOVICA.
È la storia di un’amicizia tra un vecchio che vive solo e una gatta randagia che parla, pensa e ragiona. È una favola moderna intrisa di realtà, perché grazie alla gatta Ludovica i lettori potranno conoscere tante figure che popolano le nostre metropoli e riflettere sul nostro mondo contemporaneo con i suoi aspetti belli e quelli complicati.

Il libro è diviso in due parti ed è composto di 50 capitoli.
I primi 19 saranno pubblicati sul mio sito a partire dal 20 maggio. In questo modo si arriva alla fine dell’anno scolastico. A me piacerebbe, infatti, che i capitoli fossero letti e commentati in classe da insegnanti e alunni. Se poi vorranno scrivermi, per esprimere i loro giudizi, sanno che rispondo sempre a tutti.
I restanti 31 capitoli saranno pubblicati a partire da settembre, all’inizio del nuovo anno scolastico.
La prima parte si conclude con un fatto imprevisto che, sono certo, susciterà la voglia di conoscere il resto.
Ma bisognerà pazientare fino a settembre e immaginarsi la conclusione della storia stando sulla spiaggia, passeggiando in montagna, bighellonando in città.
Credo sia la prima volta che uno scrittore regala un intero libro ai suoi lettori. Chissà che ad altri non venga voglia di imitarmi.

20190515_123335