Cogli l’emozione

La classe quarta B del Primo Istituto Comprensivo’ S. Pellico ’di Pachino(SR)composta de 26 alunni ha intrapreso un percorso sulle emozioni già dalla classe seconda. Ho adottato la ‘Didattica delle emozioni’ ottenendo risultati notevoli sia dal punto di vista relazionale che dal punto di vista didattico. Ascoltare le emozioni dei bambini a scuola ha offerto loro la possibilità di esprimerle, di rispecchiarle e di modularle all’interno di punti di riferimento autorevoli e sicuri. Gli interventi e le procedure che ho adottato sono stati realizzati all’interno della classe durante lo svolgimento delle varie attività. Ogni giorno ho dedicato la prima parte della giornata all’Appello emotivo, momento in cui ogni alunno ha dato inizialmente un voto al proprio stato d’animo , crescendo, in quarta. hanno dato voce alle proprie emozioni , esprimendo l’emozione percepita in quel momento. Il

resto della classe ascolta in silenzio il vissuto del compagno , a turno tutti vengono ascoltati . Un ‘altra attività messa in atto è stata la ‘cassetta delle lettere,, una scatola con una fessura dove ogni alunno può inserire i propri messaggi ,sia ai compagni che agli insegnanti, comunicando ed esprimendo le emozioni provate in determinate situazioni avvenute in classe. Durante tutte le attività adotto inoltre metodologie che favoriscono la relazione e il mutuo aiuto quali la ‘cooperative learning ’ , il ‘tutoring’. Quest’anno poi. già all’inizio dell’anno sono state programmate U.d.A. sull’Accoglienza, I Diritti dell’infanzia , la Memoria che hanno visto gli alunni impegnati nella lettura di brani e libri sui quali gli alunni a conclusione dei percorsi. sia individualmente che in gruppo, hanno riflettuto ,discusso e prodotto materiali quali: cartellonistica .lap book e testi di vario genere. Dal mese di febbraio abbiamo intrapreso il percorso ‘Emozioni e poesia’, dopo aver letto, compreso analizzato e infine prodotto testi poetici abbiamo realizzato il nostro ‘Libro ‘con grande entusiasmo e soddisfazione dei bambini che hanno visto diventare ‘libro’ i loro semplici ma ‘emozionanti’ lavori.



Devi essere registrato per commentare questa proposta.

Intervista a Sara Rattaro

Dal 12 febbraio è in libreria Sentirai parlare di me, il nuovo romanzo della scrittrice Sara Rattaro (già autrice di Il cacciatore di sogni). In questa intervista ci racconta qualcosa in più su Nellie Bly, prima reporter della Storia, e sul perchè la sua sia una storia da raccontare ai ragazzi oggi.

Bullismo: cosa leggere?

Contrastare il bullismo è possibile, ma bisogna riconoscerlo, dargli un nome, aiutare chi lo subisce. Leggere e comprendere una storia è un valido supporto.