L’Orlando furioso raccontato ai bambini

La storia

Dove finiscono tutte le cose perdute sulla Terra: la pazienza, le buone intenzioni, il tempo... i bottoni della camicia? Sulla Luna, naturalmente! Lì si raccolgono, in attesa che qualche eroe coraggioso vada a riprenderle. Lo sapevano gli scrittori del passato, soprattutto l’autore del famosissimo Orlando Furioso, che invia uno dei suoi personaggi proprio lassù, a recuperare la ragione del povero Orlando impazzito per amore della bellissima Angelica.
Il libro di Angela Ragusa racconta proprio questa antica e interessante storia, dal punto di vista di Astolfo, cavaliere simpatico e chiacchierone, cugino di Orlando. Con i racconti delle sue imprese, Astolfo ci trasporta in un mondo magico e avventuroso: cavalieri, duelli, amori e magie ci tengono avvinti dalla prima all’ultima pagina!

I temi

Nel cinquecentenario della pubblicazione dell’Orlando Furioso, a dominare nella narrazione è la poesia epico-cavalleresca, con il suo mondo avventuroso e galante, in cui i cavalieri salvano le dame, aiutano i deboli, soccorrono gli sventurati. È un mondo affascinante, intriso di rimandi alla mitologia classica e alla magia della tradizione popolare, che interessa il giovane lettore, lo conquista e parla il suo stesso linguaggio: il bene vince sempre e il cattivo viene inesorabilmente sconfitto.

Spunti di discussione

• Avevi mai sentito parlare di Orlando, di re Carlo Magno e dei Paladini di Francia? È una storia, anzi un intreccio di storie, antiche e famosissime, che hanno avuto varie versioni letterarie e popolari. Cerca con i tuoi compagni la versione dei “pupi”, ossia marionette, siciliani.

• Cosa pensi dell’etica cavalleresca, cioè del dovere dei cavalieri di correre sempre in aiuto dei deboli? Cosa potete fare tu e i tuoi compagni per cercare di assomigliare, da questo punto di vista, a un cavaliere medievale?

• Durante la lettura del libro avrai forse colto i numerosi rimandi alla mitologia classica. C’è un episodio in particolare che ricorda le avventure di un grande eroe greco, che aveva fatto tappare le orecchie con la cera ai suoi compagni perché non sentissero la voce delle sirene. Sai di quale eroe si tratta?

Vai all’animazione di "Astolfo sulla luna"



Devi essere registrato per commentare questa proposta.