A ciascuno il suo personale animale

Partendo dalla lettura del libro Un elefante sullo zerbino si può proporre in classe un’animazione in cui i gruppi partecipanti collaborano per la realizzazione di un animale fantastico, una chimera, frutto della loro fantasia e creatività.
L’insegnante mette a disposizione dei gruppi alcune fotocopie a colori, formato A4, rappresentanti animali di tutti i tipi, che però avrà tagliato in varie parti.
Sono necessari fogli bianchi grandi, forbici, colla vinilica e materiale di recupero per il collage (bottoni, stoffe, carta crespa, stuzzicadenti, tappi di sughero, paillettes, perle…).
L’insegnante divide i partecipanti in piccoli gruppi e spiega che ogni gruppo rappresenta un team di studiosi che deve presentare un animale speciale agli altri. Ognuno presenterà il personale, unico e diverso animale agli altri.

Vai al piano di lettura di “Un elefante sullo zerbino”. 



Devi essere registrato per commentare questa proposta.

Bullismo: cosa leggere?

Contrastare il bullismo è possibile, ma bisogna riconoscerlo, dargli un nome, aiutare chi lo subisce. Leggere e comprendere una storia è un valido supporto.

Intervista a Daniela Palumbo

Una ragazzina che vuole capire la realtà che la circonda. Un prigioniero ebreo a cui non dovrebbe avvicinarsi. Un’amicizia clandestina in grado di far crollare il muro invisibile che li separa.