La guerra dei like: contro il cyberbullismo

La guerra dei like racconta due casi paralleli di bullismo e cyberbullismo nelle classi terze di una scuola secondaria di primo grado. Le due vicende sono paradigmatiche sia per le tipologie dei comportamenti violenti messi in atto dai “bulli”, che vanno dall’intimidazione fisica alle diverse forme di persecuzione digitale, sia per le dinamiche psicologiche e relazionali che le accompagnano.

La particolarità del libro

La storia offre la possibilità di realizzare un percorso di approfondimento e riflessione con i ragazzi. Da una parte ci stimola ad analizzare le caratteristiche della comunicazione digitale e soprattutto delle interazioni nei social network, per metterne in luce i rischi nel caso di un uso compulsivo o scorretto che può arrivare a configurare dei veri e propri reati. Dall’altra ci permette di osservare le relazioni tra i personaggi e mettere a fuoco quelle dinamiche relazionali che sono comuni a tutti i gruppi sociali, e di ragazzini in particolare, ma che possono deragliare in modi più o meno pericolosi.

Attività

Il libro favorisce lo sviluppo di percorsi e attività in classe: trovate in allegato un progetto didattico pensato per approfondire i temi affrontati e una serie di schede per gli alunni.

 



Devi essere registrato per commentare questa proposta.

Bullismo: cosa leggere?

Contrastare il bullismo è possibile, ma bisogna riconoscerlo, dargli un nome, aiutare chi lo subisce. Leggere e comprendere una storia è un valido supporto.

Intervista a Daniela Palumbo

Una ragazzina che vuole capire la realtà che la circonda. Un prigioniero ebreo a cui non dovrebbe avvicinarsi. Un’amicizia clandestina in grado di far crollare il muro invisibile che li separa.