E se la maestra di colpo perdesse la pazienza?

di LeggendoLeggendo | Inserito il 06 aprile 2016
4018-Bro.indd
Tipo di proposta:
Fascia d'età:

PRIME LETTURE

Materiali per leggere e fare insieme

Il libro

È primavera, i bambini sono più vivaci del solito e la maestra ha perso la pazienza: non leggerà più le storie! Desolati, i bambini si mettono alla ricerca della pazienza in vari luoghi, finché, senza averla ritrovata, tornano in classe tristi e silenziosi.

Ma ecco la sorpresa: la maestra ritrova la pazienza all’improvviso e i suoi racconti potranno ricominciare!

Una storia semplicissima e delicata, molto adatta ai bambini più piccoli. La vicenda riflette sicuramente le loro esperienze e si presta a stimolare racconti e riflessioni: quando gli adulti perdono la pazienza? E anche a me capita di perdere la pazienza?

Le illustrazioni, vivaci e poetiche, esprimono bene lo stato d’animo dei personaggi e lo spirito del racconto, aiutando il lettore nella comprensione.

Le schede

Tre schede di lavoro con proposte che, oltre a esercitare la motricità fine con attività grafiche e stimolare l’osservazione e la percezione, saranno di stimolo alla comprensione della vicenda.

 


Devi essere registrato per commentare questa proposta.

PROPOSTE CORRELATE

Leggi il blog di LeggendoLeggendo

Premio Il Battello a Vapore 2017: vince Roberto Morgesea cura di LeggendoLeggendo

Si è conclusa la 16ª edizione del Premio Il Battello a Vapore. Nella categoria Autori ha vinto Roberto Morgese con “Nuno di niente”.

Vai >

In vacanza con un buon libro!a cura di LeggendoLeggendo

Il Natale si avvicina e le vacanze sono un’ottima occasione per dedicarsi alla lettura, da soli, insieme ad amici o con i fratelli più grandi. Magari anche insieme a mamma e papà! Ecco una selezione di titoli e consigli.

Vai >

Sette buoni motivi per leggere “L’ultima lezione di Miss Bixby”a cura di LeggendoLeggendo

Una storia di formazione potente, emozionante. Una dichiarazione d’amore per l’insegnamento e per la scuola in cui ogni alunno può immedesimarsi.

Vai >