Cambiare scuola? Superare la timidezza che ci blocca

La storia

Questo simpatico e agile volumetto racconta un anno scolastico, quello della quarta elementare, della piccola Timmi, che si trova inizialmente in grave difficoltà perché, proprio lei che è timidissima, è costretta a cambiare scuola, compagni e maestra. Ma poi tutto si appiana e la bambina impara ad apprezzare anche la nuova realtà, mantenendo comunque vivi i contatti con la vecchia classe, di cui conserverà sempre un ricordo speciale.

I temi

Il libro è divertente, delicato e il tema fondamentale è quello della timidezza che spesso impedisce l’autonomia, soprattutto relazionale, che i bambini apprezzano e cercano in vari modi. Timmi detesta sentirsi così impacciata, ma si conosce, e alla fine riesce a farsi apprezzare da chi ha la pazienza di aspettare e rispettare i suoi tempi. Interessanti sono i suggerimenti che dà a tutti i timidi, come quello di tenere un diario perché, quando si scrive, la timidezza sparisce! Altrettanto piacevoli e realistiche sono le descrizioni di alcune tipiche giornate scolastiche, che molti di noi hanno vissuto e ricordano.

Spunti di riflessione

• Sei timido o conosci qualcuno che lo è? Qual è la situazione che più spaventa un timido nella normale vita di tutti i giorni? Confronta le tue riflessioni con quelle della classe.

• A chi confidi le tue paure, gioie, frustrazioni, segrete speranze? Ad una persona o a un diario, come fa Timmi?

• Ti è piaciuta la poesia di Giovanni Pascoli a pag. 59? Prova a leggerne altre e a scoprire qualche informazione sulla vita e le opere di questo grande poeta italiano.

Vai all'animazione di La timida Timmi cambia scuola



Devi essere registrato per commentare questa proposta.

Intervista a Sara Rattaro

Dal 12 febbraio è in libreria Sentirai parlare di me, il nuovo romanzo della scrittrice Sara Rattaro (già autrice di Il cacciatore di sogni). In questa intervista ci racconta qualcosa in più su Nellie Bly, prima reporter della Storia, e sul perchè la sua sia una storia da raccontare ai ragazzi oggi.

Bullismo: cosa leggere?

Contrastare il bullismo è possibile, ma bisogna riconoscerlo, dargli un nome, aiutare chi lo subisce. Leggere e comprendere una storia è un valido supporto.