Siamo nati per la guerra o per il gioco?

Il giornalista e scrittore Luigi Garlando torna nelle librerie con Mister Napoleone (Il Battello a Vapore), un romanzo per ragazzi dedicato alla figura di Napoleone.

Il libro è strutturato come un diario, scritto dal quindicenne Emanuele de Las Cases, figlio di un collaboratore di Napoleone, che ne condivide il durissimo e umiliante esilio nella lontana isola di Sant’Elena. Il giovane biografo, figura realmente esistita, racconta i due anni successivi alla sconfitta di Waterloo e alla resa dell’Imperatore agli inglesi, dal 1815 al 1817. Emanuele descrive, con gli occhi di un adolescente entusiasta e fiducioso, gli intrighi per far fuggire Napoleone, le dure condizioni che gli impongono gli inglesi, il fascino di una natura selvaggia, le nuove amicizie e le speranze per il futuro.
La figura di Napoleone emerge con forza in ogni pagina: un uomo sconfitto e battuto che però mantiene alta la sua dignità in ogni occasione e cerca di riscattare il suo onore anche… con una partita di pallone. L’autore si è ispirato alla biografia di Napoleone scritta da Alexandre

Dumas, trasformando un episodio di morte che tormentava l’Imperatore in un momento di pace e collaborazione.
A conclusione del libro, una biografia essenziale della vita di Napoleone.

Il materiale per l’insegnante

In allegato il materiale che l’insegnante può utilizzare per iniziare con i ragazzi un percorso di studio, ricerca e riflessione sugli argomenti affrontati nel libro.



Devi essere registrato per commentare questa proposta.