Scopri il libro

Il bambino Giovanni Falcone. Un ricordo d’infanzia

Anche i grandi uomini sono stati bambini.

Giovanni ha sette anni e una passione per i tre moschettieri, che cerca di imitare ogni pomeriggio giocando con un amico speciale: un albero di ficus contro cui si cimenta in infiniti duelli immaginari con una spada di legno. Mancano pochi giorni a Natale quando nella sua stanza trova una sorpresa: un meraviglioso presepe. Un pastore vestito di rosso, però, sembra inquietare il piccolo Giovanni, così come un delitto di mafia avvenuto in città. È proprio nei suoi duelli immaginari che Giovanni scopre il significato della parola coraggio , l’unica arma di cui si ha davvero bisogno per dire: “Non ho paura”.


Perché leggerlo in classe

  • Per scoprire un personaggio starodinario e indimenticabile della storia italiana contemporanea.
  • Perché la mafia si può sconfiggere, sin da piccoli.
  • «Un invito rivolto a tutti noi a compiere fino in fondo le nostre scelte, ad agire senza temere di essere troppo piccoli o deboli per stare dalla parte del bene.» (Maria Falcone)

 

Autore

Angelo Di Liberto

Angelo Di Liberto è nato a Palermo. Ha studiato all'Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa e recitato in diversi spettacoli. Ha seguito i corsi di "Actor's Training" e "Script Analysis" di Michael Margotta.In rete ha fondato il gruppo di lettori consapevoli "Billy, il Vizio di Leggere" animando percorsi critici di condivisione e promozione della lettura.