Skip to main content

Scopri il libro

Leonardo, che genio!

Un sognatore capace di pensare in grande perché rimasto sempre bambino…

Alla corte del Re di Francia c’è grande fermento: da quando Leonardo dimora nelle stanze del Castello di Cloux, la cuoca Mathurine non si stanca mai di impastare, infornare, preparare i piatti della tradizione toscana, perché il Maestro si senta sempre un poco a casa.
Attraverso il suo sguardo meravigliato e discreto, si svela un ritratto intimo del più straordinario genio del Rinascimento, un uomo capace di anticipare il futuro ma anche di commuoversi al ricordo dell’infanzia a Vinci, insieme allo zio, da cui imparò a osservare le piante e gli animali, la luna e le stelle.
Tra i dolci e le zuppe cucinati dalla premurosa Mathurine e in compagnia di Francesco, allievo fedelissimo, Leonardo ripercorre le invenzioni della sua vita, per realizzare infine il suo progetto più poetico e ambizioso: un automa a forma di leone, in grado di attraversare da solo un’intera stanza e di dar vita a uno spettacolo sorprendente.


Perché leggerlo in classe

  • Per ricordare Leonardo da Vinci, il più grande genio di tutti i tempi, in occasione dei 500 anni dalla sua scomparsa (e non solo).
  • Perché l’autrice è un’attrice e regista teatrale di talento, in grado di far sognare con le sue parole.
  • Perché il libro è arricchito dalle pulsanti illustrazioni di Elisabetta Stoinich ed è arricchito da apparati curiosi, ad esempio le ricette amate da Leonardo e le istruzioni per costruire un pupazzo.

Autore

Elena Russo Arman

Elena Russo Arman è attrice e regista teatrale. Si è formata alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, diretta da Luca Ronconi. Debutta ne "L'affare Makropulos" per la regia di Ronconi accanto a Mariangela Melato che nel '99 la sceglie per farle conferire il Premio Eleonora Duse come attrice emergente dell'anno. Importante l'incontro a Milano con il gruppo del Teatro Elfo, di cui oggi è socia. "Leonardo, che genio!" è il suo primo libro.