Scopri il libro

Hoopdriver. Duecento miglia di libertà

Un viaggio, un segreto, 400 miglia per la libertà.

Billy Hoopdriver ha tredici anni ed è arrabbiato con suo padre e con il mondo. Un giorno decide di scappare di casa con Azzurra, la bicicletta che ama più di qualsiasi altra cosa. Duecento miglia verso sud lo separano da suo nonno, Jim Hoopdriver, che millanta un passato da musicista rock. A legarli c’è una promessa che Billy deve assolutamente mantenere, nonostante il virus che sta ingabbiando il mondo. Al ritmo della musica rock che pulsa nelle orecchie, mentre paesaggi mozzafiato sfilano davanti ai suoi occhi, Billy inizia un viaggio straordinario in un paese bloccato e sospeso, eppure pieno di personaggi memorabili: una ragazza fatata di nome Annabelle che conosce i nomi dei fiori più rari e sgargianti, un uomo misterioso che vive nei boschi e ha un uncino al posto della mano, un grosso cane nero di nome Shackleton, un pericoloso poliziotto di nome Mike. Riuscirà Billy a mantenere la promessa fatta al nonno e a sé stesso?


Perché leggerlo in classe

  • Il grande ritorno di uno degli autori italiani più amati, in un romanzo avventuroso e commovente, che scorre al ritmo della musica, ricorda atmosfere cinematografiche, è pulsante e vitale.
  • In un’unica storia il desiderio di avventura, il senso del dovere e della famiglia, l’importanza delle passioni come la bicicletta, la musica e la natura.
  • Il romanzo è stato pubblicato a puntate sulla piattaforma Wattpad durante il lockdown causato dal Covid-19, ed ha subito affascinato migliaia di lettori.
  • Un viaggio in Inghilterra, una fuga e tante cose: il mondo di oggi, gli anni Settanta, la grande stagione della musica rock, mio nonno, mio zio, tutte le cose che non so, i nomi che hanno le piante e gli animali del bosco. È diventata una storia tutta mia, e ogni volta che mi siedo a scriverla mi ricorda un po’ della mia infanzia e dei miei giri in bicicletta per i boschi.Pierdomenico Baccalario

Autore

Pierdomenico Baccalario

PIERDOMENICO BACCALARIO a soli 24 anni ha vinto il Premio Battello a Vapore e da allora ha scritto centinaia di libri per tutti i principali editori italiani (e stranieri). Nel 2014 ha fondato Book on a Tree, factory e agenzia editoriale che raduna intorno a lui alcuni degli scrittori per ragazzi più importanti d'Italia.