Scopri il libro

Il lupo e la farfalla

Il rapporto tra un nonno e un nipote, tra due lupi e il bosco, tra l'umanità e la natura.

È passato molto tempo, ma lui torna sempre lì, ogni anno, in un giorno preciso, per ricordare cosa successe allora: quando viveva con il nonno in quel piccolo paese senza nome, aspettando il ritorno di suo padre dalla guerra. Suo nonno, il capocaccia, era un uomo di poche parole, ma sapeva insegnarli le cose essenziali: a orientarsi sui sentieri, a osservare le tracce degli animali, ad affrontare la fatica. E a cacciare, nel rispetto del bosco. Insieme nonno e nipote camminavano tra gli alberi in silenzio, alla scoperta della vita selvaggia della foresta. Ma in un inverno particolarmente freddo un litigio tra ragazzini si trasforma in tragedia, e in paese si chiede vendetta. Il colpevole come nelle fiabe della tradizione finisce per essere il… lupo. Ma chi è stato davvero?


Perché leggerlo in classe

  • Per imparare che l’equilibrio del bosco non è solo pace e meraviglia.
  • Perché la scrittura essenziale e teatrale di Niccolini è ricca di immagini e raccontano la storia di una ricerca affannosa e serrata come una battuta di caccia, mozzafiato e intensa.

Autore

Francesco Niccolini

Autore di testi teatrali per alcuni dei più importanti attori italiani, tra cui Marco Paolini, Alessio Boni, Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Tra i suoi spettacoli più fortunati si ricordano La grande foresta, che ha ispirato questo romanzo, e Zanna Bianca, della natura selvaggia, entrambi scritti insieme a Luigi D'Elia. E' anche sceneggiatore di graphic novel e di racconti per la radio.
Per Mondadori ha scritto Il lupo e la farfalla.