Scopri il libro

Ragazzi di camorra

La resistenza civile di un gruppo di ragazzi che non vuole sottomettersi alla camorra.

Antonio ha dodici anni e a Scampia, dove vive, sono abbastanza: è il momento di entrare nella criminalità organizzata per cominciare la carriera di moschillo, il giovane camorrista. Una carriera fatta di spaccio, furti e rapine… Ma se nel suo quartiere tutto questo può sembrare normale, in un angolo della sua mente Antonio immagina un’altra vita. E, proprio quando si sta guadagnando la fiducia del boss, conosce Arturo, un insegnante che tenta di diffondere la cultura della legalità nel quartiere. Iniziando a frequentare il suo “rifugio”, Antonio scopre quell’infanzia che gli era stata rubata. Per la camorra, però, questo non va bene e il clan decide di intervenire…


Perché leggerlo in classe

  • Un’occasione per parlare della dura realtà di città italiane colpite dalla criminalità organizzata, come Scampia.
  • La lotta di chi si ribella a un sistema che vuole rubare ai bambini la loro infanzia e alla propria città la libertà.
  • Un libro che fa parte dei Vortici, la collana del Battello a Vapore dedicata ai ragazzi dai 12 anni.

 

Autore

Pina Varriale

Giuseppina Varriale è nata a Napoli. Ha lavorato per diversi quotidiani e periodici e curato programmi radiofonici e televisivi. Ha scritto e realizzato opere teatrali per l'infanzia. Per Mondadori ha pubblicato "La banda dei cherubini" (2003), romanzo per ragazzi ispirato alle vicende vissute da suo padre durante la Seconda guerra mondiale e "Non ditelo a Cialì" (2004). Il suo "Ragazzi di camorra", pubblicato con Il Battello a Vapore, ha vinto, tra gli altri, il Bancarellino, il Premio Unesco e il Premio Cento.