Scopri il libro

,

Vietato dire non ce la faccio

Per mettere da parte i luoghi comuni e capire che la vita offre grandi possibilità a tutti.

È la sera di Capodanno. Nicole e la sua famiglia stanno ascoltando il discorso del Presidente della Repubblica, ma all’improvviso tutti ammutoliscono: Sergio Mattarella sta parlando proprio di Nicole… – Che ho fatto? – chiede lei, spaventata. Ma Niki non ha combinato nulla, viene citata perché è una campionessa del mondo, ma una campionessa un po’ speciale: è nata con la sindrome di Down. Un problema? Non per lei. La sua vita è come correre i 100 metri controvento: ci mette un po’ di più ma taglia sempre il traguardo. E vince. Perché fin da bambina le hanno spiegato che “è vietato dire non ce la faccio”.


Perché leggerlo in classe

  • Nell’esempio di Nicole e della sua famiglia, il coraggio di affrontare situazioni difficili.
  • Un’occasione per parlare di sport, spirito di squadra, determinazione nel superare i propri limiti.

Materiale didattico

Scarica le schede di approfondimento

Autore

Alessia Cruciani

Nata a Roma nel 1971, ha iniziato ad andare a scuola nello stesso giorno in cui ha iniziato a frequentare la scuola di danza. E ha smesso di ballare nello stesso anno in cui si è laureata in Lettere. Nel 2003 si è trasferita a Milano per lavorare alla "Gazzetta dello Sport" come inviata ai gran premi di Formula 1 e Motomondiale. Per il Battello a Vapore ha pubblicato, a quattro mani con Luigi Garlando, Un leone su due ruote e, con Nicole Orlando, Vietato dire non ce la faccio.

Nicole Orlando

E' nata a Biella nel 1993. Inserita fin da piccola nel mondo dello sport, si è dedicata a lungo al nuoto per poi passare all'atletica. Amatissima dal pubblico e sui social, è stata concorrente di Ballando con le stelle.