Scopri il libro

Il mondo di Valentina

Una vacanza inaspettata porta grandi cambiamenti per Valentina, che ci racconta cosa significa diventare grandi.

Il libro è diviso in due parti, Mistero di Scozia è la storia che occupa la prima. Valentina è invitata dalla sua amica Annemarie a trascorrere insieme le vacanze d’agosto a Edimburgo presso i suoi zii, quando in città si tiene il festival di musica e arti di strada. Capitolo dopo capitolo, Valentina, e con lei i lettori, viene guidata in un vero dettagliato tour per conoscere la città e le vicende legate al suo passato. Ma c’è un mistero da risolvere: nel museo The People’s Story avvengono continui furti… La risoluzione del mistero è inaspettata e lascia a Valentina motivi per riflettere.
La seconda parte del libro invece è Il mondo di Valentina, in cui sono raccolte le 21 lettere che la ragazzina scrive dalla Scozia alla sua famiglia, ai suoi migliori amici, al maestro: sta per compiere tredici anni e le lettere sono una sorta di riepilogo della sua vita, del suo mondo, delle sue convinzioni e insieme una dimostrazione di affetto per le persone care.


Perché leggerlo in classe

  • Per riflettere sul tema del viaggio fisico e di quello emotivo, perché ci sono le tappe di una vacanza e le tappe della crescita.
  • Per scoprire i luoghi di una città nuova e i luoghi, ugualmente sconosciuti, di un cuore che matura.

Materiale didattico

Scarica le schede con le attività

Autore

Angelo Petrosino

Angelo Petrosino vive a Chivasso e per molti anni ha fatto il maestro elementare a Torino. Ha collaborato come giornalista a riviste di pedagogia e letteratura per ragazzi ed è stato direttore di due testate pensate per i piccoli lettori: "Giornale dei bambini" e "Peter Pan". Sin dal 1989 si è dedicato alla scrittura di storie, racconti e romanzi, attività che oggi svolge a tempo pieno. Il primo libro di Valentina è stato pubblicato nel 1995: questo personaggio ha quindi accompagnato per 25 anni i lettori tra gli 8 e gli 11 anni, diventando una delle serie più diffuse anche nelle scuole.