Scopri il libro

La piccola Tina e il gigante Martino

Dall'autrice di "Le valigie di Auschwitz" una storia su diversità e accoglienza.

Di notte gli abitanti di Marechiaro non riescono più a chiudere occhio. Dalla torre diroccata in cima alla collina arrivano ululati, lamenti e gemiti terrificanti. È un fantasma? Un lupo mannaro? O forse un orco cattivo? Raccogliendo tutto il suo coraggio, la piccola Tina decide di andare a scoprirlo da sola!


Perché leggerlo in classe

  • Una storia sul potere delle storie, perfetta per la lettura in classe ma anche da consigliare per la lettura in famiglia.
  • L’autrice ha acquisito popolarità e credibilità presso gli insegnanti grazie ai suoi precedenti successi: storie che affrontano temi importanti e comunicano ai ragazzi valori come l’accoglienza, il rispetto, la capacità di affrontare con coraggio ogni situazione.

 

Autore

Daniela Palumbo

Daniela Palumbo è nata a Roma nel 1965. Giornalista, ha cominciato a pubblicare libri per ragazzi nel 1998 con un testo sulla disabilità. Vive a Milano dove lavora per il mensile "Scarp de' Tenis", storico giornale di strada. Con "Le valigie di Auschwitz" ha vinto nel 2010 il Premio letterario Il Battello a Vapore. Nel romanzo per ragazzi "Fino a quando la mia stella brillerà" ha raccolto la testimonianza di Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz all'età di 13 anni; ha poi curato "Scolpitelo nel vostro cuore".