Skip to main content

Scopri il libro

Siamo come scintille

Dopo il successo di "Vai all'inferno, Dante!", il nuovo romanzo per ragazzi di Luigi Garlando.

Scià è una instapoet di 16 anni, ha due milioni di follower e di sé mostra solo un’ombra (il nick viene da “shadow”). Gregorio è uno scrittore cinquantacinquenne che ha all’attivo un solo romanzo di straordinario successo, pubblicato ormai trent’anni fa, un miracolo editoriale che non si è più ripetuto. Ecco perché, quando arriva la proposta di un editore, accetta di fare da ghost writer di Scià e di seguirla nel suo primo tour di spettacolari reading in spiaggia. Gregorio è un uomo spiritoso e colto e conosce la grande letteratura; pensa ci sia ben poco da imparare da una ragazzina tutta social e frasi fatte. Scià ha capito molto presto che con i suoi pensieri schietti e le sue parole affilate può incontrare moltissime persone; e chissà che non possa far cambiare idea anche al presuntuoso scrittore che l’accompagna. “Io non volevo fare la poetessa, anzi, non so neppure se lo sono” spiega a Greg, al quale balzano subito in mente le parole della grandissima Marina Cvetaeva: “Ai miei versi scritti così presto, che nemmeno sapevo d’esser poeta, scaturiti come zampilli di fontana, come scintille dai razzi”. È così che comincia un’improbabile amicizia, che attraversa le generazioni e i preconcetti e li trascina in un’avventura on the road emozionante, a colpi di versi, musica, incontri eccezionali, qualche paura e molto, molto amore.


Perché leggerlo in classe

  • Un romanzo che unisce cultura e intrattenimento, letteratura e social network.
  • Un storia che parla di poesia, ma anche scontro generazionale e di amicizia.

Estratto di lettura

Scarica le prime pagine del libro


Trovi qui il nostro approfondimento, con alcuni video in cui l’autore indica, oltre ai temi trattati nel romanzo, le possibili strade per far apprezzare il libro in classe e per accompagnare ragazze e ragazzi alla scoperta del linguaggio poetico.

Autore

Luigi Garlando

LUIGI GARLANDO è la firma di
punta della «Gazzetta dello Sport» e autore
di numerosi libri per ragazzi e non. Il
suo Per questo mi chiamo Giovanni è uno
dei libri più letti e adottati nelle scuole italiane.
Con Rizzoli ha pubblicato anche Camilla
che odiava la politica
, L'estate che
conobbi il Che
(Premio Strega Ragazze e
Ragazzi 2017), Io e il Papu, Il mestiere più
bello del mondo. Faccio il giornalista
e Vai
all'Inferno, Dante!
.