Scopri il libro

Storie di un cortile buio

Un racconto improntato alla speranza che disegna i fili che ci legano gli uni agli altri.

Con le sue guance gonfie e luminose, la luna sbircia la vita notturna di un cortile buio. Dietro le finestre illuminate dei palazzi che lo circondano scorre la vita di tante persone. Vite diverse ma tutte unite da un’unica grande speranza.


Perché leggerlo in classe

  • Per riflettere sull’individuo e sull’insieme, sul senso di comunità e su ciò che possiamo fare noi per gli altri.
  • Per scoprire e prendere atto che tutti noi, in un modo o nell’altro, siamo interconnessi, e che questo è parte del bello della vita.

Autore

Lia Levi

È nata a Pisa e vive a Roma. Da bambina ha vissuto l'esperienza delle persecuzioni contro gli ebrei, prima con le Leggi razziali fasciste, poi con l'occupazione dei tedeschi in Italia. Si è salvata, insieme alle sorelle, trovando rifugio in un collegio di suore. Alla fine della guerra ha proseguito gli studi fino alla laurea in Filosofia. E, dopo una lunga carriera come giornalista, è ora tra le più affermate autrici italiane di romanzi per ragazzi e adulti. Ha pubblicato numerosi titoli con Il Battello a Vapore, tra cui: Un cuore da Leone, Cecilia va alla guerra, La ragazza della foto, Che cos'è l'antisemitismo? e Il Giorno della Memoria raccontato ai miei nipoti.
Nel 2018 con il romanzo Questa sera è già domani (Edizioni E/O) ha vinto il Premio Strega Giovani.