Scopri il libro

Vogliamo la luna

Il nostro futuro raccontato da chi lo realizzerà.

Centoquarantaquattro ragazze e ragazzi di tutta Italia fra gli undici e i diciotto anni. Più di cento parole per definire e immaginare il futuro. La pandemia ha sconvolto le nostre vite, ha fatto vacillare tutte le certezze e ci ha catapultato in un tempo sospeso. È in questa dimensione che Daniela Palumbo ha immaginato di chiedere a un’intera generazione: Che parole vuoi portare con te nel futuro? I ragazzi hanno risposto all’appello con entusiasmo e passione, scrivendo riflessioni, poesie, pagine di diario, discorsi immaginari o lettere a un amico. Questo libro è un catalogo dei sogni che i ragazzi e le ragazze hanno dedicato al futuro. Perché “sognare è un diritto fondamentale”. E perché loro lo sanno che il futuro è oggi.


Perché leggerlo in classe

  • Un progetto ideato e realizzato grazie alla collaborazione di 144 ragazzi di diverse età e zone d’Italia: un testo che saprà coinvolgere gli studenti grazie alle parole dei loro coetanei.
  • Per i docenti uno strumento che permetterà di affrontare con la classe argomenti come il post-covid e l’idea di futuro dei ragazzi.

Trovi qui il nostro focus sull’autrice, con un video dedicato agli insegnanti e la prefazione del libro.

Autore

Daniela Palumbo

Daniela Palumbo è nata a Roma nel 1965. Giornalista, ha cominciato a pubblicare libri per ragazzi nel 1998 con un testo sulla disabilità. Vive a Milano dove lavora per il mensile "Scarp de' Tenis", storico giornale di strada. Con "Le valigie di Auschwitz" ha vinto nel 2010 il Premio letterario Il Battello a Vapore. Nel romanzo per ragazzi "Fino a quando la mia stella brillerà" ha raccolto la testimonianza di Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz all'età di 13 anni; ha poi curato "Scolpitelo nel vostro cuore".