Skip to main content

Nel mio cuore tempesta. L’anno in cui sono diventata grande

Questo fumetto appartiene a TUVA e parla di: - amicizia, - diventare grandi, - innamorarsi per la prima volta (forse). N.B. diario personale. Perché leggerlo in classe Una storia che parla a ragazze e ragazzi in maniera non scontata dei primi sentimenti, delle difficoltà e degli stravolgimenti dell’adolescenza.  
Luisella Marzaroli
11 Luglio 2022

I segreti di Acquamorta. La casa dell’assassino

È una tiepida primavera e come sempre tutto il Bacino si sta preparando ad accogliere un'altra ondata di turisti. Edo, Nadia, Liaqat e Rachele non potranno però godersi le prime giornate di sole: infatti, si ritrovano a dover gestire le angoscianti visioni che compaiono dal nulla come un lampo. È il modo di comunicare di Orfeo, un ragazzo scomparso la cui morte resta irrisolta: così tenta di continuare a riparare torti e combattere ingiustizie, come faceva quando era vivo. Per interpretare gli indizi delle visioni e scoprire la verità, dovranno indagare il mistero che circonda l'inquietante Villa Krueger, teatro di terribili incidenti, inspiegabili e senza fine... Dagli autori della saga di successo "Berlin", un giallo dalle tinte sovrannaturali che scava nel passato per capire il presente. Perché leggerlo in classe Un giallo d'atmosfera a sfondo ecologico, per un primo approccio al genere, da sempre apprezzato dai ragazzi. Lo stile inconfondibile di Fabio Geda e Marco Magnone, autori della saga di successo “Berlin”.
Luisella Marzaroli
11 Luglio 2022

Piccola stella alpina

Quando Iole perde l'amato nonno si sente smarrita e solo la decisione dei genitori di trasferirsi nella sua malga tra i boschi le è di conforto. Qui ci sono il coniglio Pulce, la cagnolona Bella e la cavalla Goccia, suoi inseparabili amici, e soprattutto la montagna, che il nonno le ha insegnato ad amare, insieme a tutte le sue creature. Quando un'orsa alla ricerca di cibo inizia ad aggirarsi per il paese distruggendo tutto ciò che incontra, Iole decide di scoprire cosa la spinge a comportarsi così. Seguendo il suo istinto, si lascerà guidare dalla montagna e, tra antichi segreti e misteriose leggende, comprenderà perché il nonno la chiamava "piccola stella alpina": libera e coraggiosa come il fiore che cresce tra le rocce, rara e preziosa come il dono speciale che custodisce nel cuore. Perché leggerlo in classe Un libro che affronta temi attualissimi e cari a bambini e ragazzi: la tutela dell'ambiente per un futuro sostenibile.  
Luisella Marzaroli
29 Giugno 2022

Il cuore di tutto

Ale vive a Roma, ha quindici anni e una grande passione per le commedie romantiche. Ma basta una chat su WhatsApp a sconvolgere la sua vita per sempre. Costretta a trasferirsi con la famiglia a Genova, affronta la seconda superiore in una nuova città, in una nuova scuola e con nuovi amici: Giulia, eccentrica e curiosa, ed Elia, sensibile e desideroso di farsi conoscere per quello che è. In biblioteca Ale incontra un ragazzo dai misteriosi occhi verdi, Matteo, che sogna di diventare scrittore e che, dopo il tragico crollo del ponte Morandi, teme il crollo della propria famiglia. E poi c'è Costanza, la zia di Matteo, malata di Alzheimer. Comparsa all'improvviso dal nulla, affida a un diario segreto un passato che potrebbe riscrivere il presente. Ognuno, in questo struggente racconto a tre voci, tenta di dimenticare qualcosa, un dolore, ma si può dimenticare solo ricordando. E per arrivare al cuore di tutto ciò che conta davvero è solo l'amore in tutte le sue forme. Perché leggerlo in classe Delicato e commovente, il libro affronta temi importanti come amicizia, amore, ricordi, identità: Sara Rattaro, in questo suo nuovo romanzo per ragazzi, li racconta con una scrittura empatica e intensa.  
Luisella Marzaroli
16 Giugno 2022

La rivincita dei matti

Agnese, che tutti chiamano Steno, nell'estate del 1982 ha tredici anni. È l'estate magica in cui l'Italia di Paolo Rossi ed Enzo Bearzot vincerà i Mondiali di calcio contro la Germania Ovest. Ma è anche l'estate in cui lo zio Arturo Praz, detto Leggenda, si mette in testa di giocare la sua partita, raccogliendo i vecchi amici per sfidare, il giorno della finale, gli infermieri del manicomio. Già, perché Arturo, Bones, Mario, Bobi e tutti gli altri sono legati da un passato comune: sono ex pazienti del Collegio - è così che chiamano l'ospedale psichiatrico della città - e ne sono usciti grazie a un dottore rivoluzionario e gentile, uno che ha cambiato il mondo: Franco Basaglia. In sella alla Vespa dello zio, lanciata per le strade di una Trieste avvolgente e carica di fascino, Steno segue le incredibili avventure della squadra dei matti a cui, scopre a un certo punto, è legato anche il destino della Nazionale azzurra. Arturo e i suoi compagni cercheranno la loro rivincita, portando sul campo rabbia, paura, speranze e ogni scintilla della propria esistenza, per dimostrare che diverso e normale significano spesso la stessa identica cosa. Il romanzo ispirato e appassionante di un grande scrittore: un inno al valore della diversità, una storia popolata di personaggi indimenticabili che si muovono sul palcoscenico di una città magica. Perché leggerlo in classe Una storia che mescola sport e malattia mentale in maniera leggera, ma non banale o scontata. Un autore come Pierdomenico Baccalario che, per la sua…
Luisella Marzaroli
16 Giugno 2022

Le ragazze di Mister Jo

In un quartiere multietnico di Milano, nella zona nord della città, c'è un campo da calcio molto speciale su cui giocano Claudia, Giulia, Karima, Elena, Maria, Anna, Gabriela, Isabela, Lucia e Alex. Dieci ragazze diverse fra loro, con storie e personalità uniche, che hanno in comune la passione per la loro squadra: le Bimbe nel Pallone. Ad allenarle, il talento e la grinta di Joanna Borella, in campo Mister Jo, che con la palla ha imparato a camminare e che oggi la usa per dare calci ai pregiudizi: perché non è vero che il calcio è uno sport "da maschi", perché la religione, le origini e il sesso non fanno le differenze, e perché basta andare in rete tutte insieme per fare squadra anche nella vita! Perché leggerlo in classe Una storia di sport, amicizia, inclusione, uguaglianza di genere e antirazzismo. Un racconto coinvolgente anche perchè ispirato alla vita di Joanna Borella - la prima bambina di origini indiane a essere adottata in Italia - e delle sue calciatrici, quelle che lei, Mister Jo, allena realmente nel quartiere Nolo, a Milano.  
Luisella Marzaroli
16 Giugno 2022

Libera. Un’amica tra le onde

Alice ha 10 anni e la sua sembra una vita tranquilla fino a quando i suoi genitori inaspettatamente annunciano di voler divorziare. Ad Alice cade il mondo addosso e per di più le tocca passare le vacanze estive da sola con papà - biologo marino, impegnato nella protezione delle balene e la lotta al bracconaggio - che ultimamente le dà sui nervi, su una barca in mezzo all’Oceano Atlantico… Quando l’equipaggio si imbatte in una megattera e il suo piccolo in pericolo, toccherà ad Alice e al suo papà fare squadra per aiutarli. Perché leggerlo in classe Un romanzo perfetto per parlare di tutela degli oceani delle creature che li abitano. Una storia che affonta il tema della separazione dei genitori con tutte le ansie e le emozioni che un momento così delicato suscita all'interno di una famiglia.  
Luisella Marzaroli
12 Giugno 2022

Nata in via delle Centostelle

Nata in via Centostelle a Firenze, Margherita Hack non poteva che diventare un'astrofisica di fama mondiale. Ma la strada per la conquista delle galassie è lunga e parte dai banchi di scuola, passa per i campi di atletica dove Margherita correva e saltava e continua con l'università, gli studi e la laurea, per concludersi con la conquista delle chiavi dell'Osservatorio Astronomico di Trieste, quando la "signora delle stelle" ne diventa la prima direttrice donna. Perché leggerlo in classe Per scoprire una delle più straordinarie scienziate italiane e non solo, una biografia di ispirazione per tutti, ragazze e ragazzi. La storia di Margherita Hack raccontata ai più giovani da Federico Taddia - autore di programmi radio e TV e divulgatore scientifico per ragazzi, ma soprattutto suo grandissimo amico.  
Luisella Marzaroli
9 Giugno 2022
draconis chronicon

Draconis Chronicon

Salerno, anno 1066. Un predicatore vaga per le strade annunciando la fine del mondo: «La Bestia si sta risvegliando! Temete il drago, perché il giorno dell'eclisse è vicino!». Il giovane Barliario non presta attenzione alle parole di sventura, ma quella sera stessa il padre Rainardo, alchimista, viene sorpreso da un incendio nel suo laboratorio. Quando lo portano fuori è ancora vivo, ma sfigurato dal fuoco. E mentre Barliario veglia al suo capezzale, compare una figura misteriosa e incappucciata, Arimane, che gli rivela: «Portami il fuoco del drago e Rainardo sarà salvo». Barliario non ha bisogno di pensarci: deve partire. Lo accompagnano l'amico Shabbatai, che sogna di diventare un guerriero, Trotula, giovane studentessa di medicina dall'intelligenza disarmante, Mercuriade, dai misteriosi poteri, e la piccola Ligea, che riesce a parlare con i morti. Tra briganti, licantropi e streghe in grado di scatenare tempeste, un'avventura epica in cui scienza e magia si mescolano: alla ricerca del fuoco del drago, e alla scoperta di se stessi. Perché leggerlo in classe Un romanzo che racconta l'Italia Medievale, mettendo in scena personaggi ispirati a figure vere, controcorrente e rivoluzionarie, del periodo, come Trotula de Ruggiero, donna medico che si è occupata di ginecologia e ostetricia, e Pietro Barliario, medico e alchimista. Qui trovi l’articolo in cui Manlio Castagna ci racconta, anche grazie a due video, il libro e i temi che ne emergono.
Luisella Marzaroli
8 Giugno 2022

Il segno dell’Ordine

Dopo che la Purificazione ha spazzato via la scienza, responsabile della catastrofe che ha quasi cancellato l'umanità, la magia ha preso il suo posto e il mondo è nelle mani di un ordine di monaci guerrieri, gli Hamia. La peggiore minaccia che si trovano a combattere è rappresentata dai Tecnomanti, in grado di unire alla magia naturale blasfeme conoscenze scientifiche. Mavi, un'orfana cresciuta dagli Hamia, è stata addestrata a combattere fin da bambina, distinguendosi per il suo grande talento. Nel difficile percorso che ogni adepto deve intraprendere per diventare un monaco, oltre che da una fede incrollabile, Mavi è guidata da motivazioni personali: trovare il Tecnomante che ha assassinato i suoi genitori ed eliminare il pericolo che lui rappresenta. Così, quando nonostante la sua giovane età il Consiglio dei Maestri decide di sottoporla alla prova d'iniziazione, Mavi è pronta a fare di tutto per superarla, perfino ad avventurarsi in territori sconosciuti e pieni di insidie con la sola compagnia di un prigioniero nemico che nasconde più di un segreto. Perché leggerlo in classe Un fantasy per affrontare la dicotomia Natura verso tecnologia in modo coinvolgente e originale e spronare i giovani lettori a nuovi interrogativi e riflessioni. Un distopico perfetto per i lettori delle scuole medie, che affronta anche il tema accettazione delle diversità.  
Luisella Marzaroli
19 Aprile 2022
la guerra di celeste

La guerra di Celeste

Autunno 1944. Tra i boschi delle Langhe, Celeste, dodici anni, e la sua sorellina Flora giocano all'Addestramento, un gioco di sopravvivenza per prepararsi all'arrivo del nemico - e il nemico, gli hanno sempre insegnato, sono i ribelli saliti in collina: i partigiani. Ma niente può prepararli a quello che trovano tornando a casa sul far della sera: la casa bruciata, e la mamma, come un angelo caduto, sdraiata nel cortile con due buchi nel petto. Inizia così la ricerca di vendetta di Celeste, deciso a rintracciare gli assassini della madre che, è certo, si trovano fra i partigiani. La guerra che lacera l'Italia diventa anche la sua. Una guerra che spazza via le certezze dell'infanzia, e apre a un nuovo sguardo sulle cose: inaspettato, doloroso e necessario, come la verità. Perché leggerlo in classe Un romanzo di formazione, per lettrici e lettori delle scuole medie e del primo biennio delle superiori, che offre un punto di partenza diverso e nuovo per affrontare Fascismo e Resistenza. Trovi qui un nostro approfondimento sull'autore.
Luisella Marzaroli
6 Aprile 2022

Chiusi fuori

A Collerotondo la vita scorre tranquilla - troppo tranquilla - direbbe subito Zoe, mescolando disgusto e sarcasmo sul suo volto di quattordicenne che ha fretta di crescere. Poche case, molti vecchietti, e come sola attrattiva un ristorante stellato, La lupa e la luna, che suo fratello Achille, undici anni e un (presunto) futuro da chef, ha subito dichiarato di dover assolutamente provare. Quando però il proprietario del ristorante viene trovato morto, ucciso con un colpo di pistola, il noioso paese di provincia diventa il teatro di un mistero. Achille e Zoe, lettori appassionati di Agatha Christie, cominciano a scorgere segnali sospetti. E sarà proprio il loro sguardo sulle cose, attento, mai scontato, capace di ribaltare i codici consueti, a dare una svolta fondamentale alle indagini... Perché leggerlo in classe Un giallo intrigante e divertente, che sa catturare il giovane lettore con il fascino dell'avventura e del mistero. Un racconto nato dalla penna di Marco Malvaldi, uno dei giallisti più noti nel panorama italiano, e di sua moglie Samantha Bruzzone.  
Luisella Marzaroli
15 Marzo 2022