Skip to main content
9788817184199 norbury gatto insegnava zen

Il gatto che insegnava lo Zen

Questa è la storia di un gatto saggio che cerca lo Zen. Quando sente parlare di un pino secolare sotto il quale si può trovare la saggezza infinita, inizia il suo viaggio di scoperta. Lungo la strada incontra diversi animali in difficoltà: una scimmia ansiosa, una tartaruga stanca della vita, una tigre schiava della rabbia, un cucciolo di lupo confuso e un corvo avido. Ognuno ha storie da raccontare e lezioni da condividere. Ma è quando il gatto si imbatte in un micetto giocherellone che tutto cambia davvero. Perché leggerlo in classe Una storia adatta a tutte le età, un viaggio spirituale, ispirato alla filosofia zen, che trasmette pace e aiuta a guardarsi dentro. Per imparare a rimettersi in gioco e a essere ben disposti verso gli insegnamenti che gli altri possono darci. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
24 Aprile 2024
9788817181235 zipfel lo chiamavano formica

Lo chiamavano Formica

Questo tipetto simpatico si chiama proprio Formica. Jonny Formica. Ma lo vedi anche tu: è piuttosto diverso dalle altre formiche. E se stai pensando: ah, che bella la natura con la sua enorme varietà e tutte quelle cose lì; be' hai ragione. Ma anche no. Jonny non assomiglia alle altre formiche. Non riesce a trasportare gli stessi pesi delle sue sorelle, ha uno senso dell'olfatto molto particolare e non ci vede neppure tanto bene. Quando gli viene diagnosticata la ronzite, che a quanto pare è altamente contagiosa, decide di andarsene. Vuole isolarsi nella natura selvaggia, dove non può essere pericoloso per nessuno. Ma ciò che scopre lì stravolge la sua vita da formica. Perché proprio grazie al suo fortissimo RONNZZZ, succedono cose che mai avrebbe osato sognare... Dalla vincitrice del Deutscher Jugendliteraturpreis , il maggior premio tedesco di libri per ragazzi, una storia meravigliosamente folle e profondamente vera su una creatura diversa da ciò che gli altri si aspettano. Perché leggerlo in classe Una storia che richiama la fiaba del Brutto Anatroccolo e, per qualità della scrittura, temi trattati, e animali protagonisti, L'Anatra zoppa e la gallina cieca (Hub). Uno stile originale e tematiche importanti quali diversità e accettazione di se stessi. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
24 Aprile 2024

Vietati i tuffi a bomba

L'anatra zoppa e la gallina cieca sono migliori amiche e, si sa, per rendere felici gli amici a volte tocca fare anche le cose più strampalate. Così la gallina accetta di accompagnare la timida amica in una piscina per sole anatre. C'è una gran folla, eppure, con impareggiabile astuzia, la gallina riesce non solo ad aggirare il divieto d'ingresso, ma perfino a saltare la fila. Una volta dentro, le cose si complicano: mentre l'anatra cerca invano di legare con le sue simili, fingendo di non conoscere l'amica, la gallina conquista tutti e viene addirittura osannata come bagnino. In barba all'anatra che l'ha miseramente tradita! Sarà un mitico tuffo a bomba a rimescolare le carte e a insegnare loro a capirsi e accettarsi per tornare di nuovo grandi amiche. Perché leggerlo in classe Un libro che affronta tematiche importanti come la fiducia, l'amicizia, le difficoltà fisiche, trattandole con ironia e leggerezza. Un libro da leggere tutti insieme, a scuola oppure in famiglia, per parlare di amicizia e piccole difficoltà relazionali. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
30 Marzo 2024

A cosa servono le persone?

A cosa servono le persone? Questa è la domanda a cui Mira Comanda Fiordispina è decisa a dare una risposta. «A diventare famosi» dice sua madre, la sindaca di Strambore. «A fare soldi» sostiene suo padre, il tesoriere della città. Ma Mira, che ha nove o dieci anni (non lo sa esattamente), non ci crede. Quando attraversa di nascosto la siepe di cinta del suo giardino e finalmente esce nel mondo esterno, scopre che non è proprio come dicono i genitori. Con l'aiuto di due bibliotecari, un cucciolo di tasso e un bambino in tuta protettiva, va in cerca di una risposta, provocando una catena di eventi che cambierà Strambore per sempre. Da un'autrice di successo, un romanzo fresco e potente che ricorda Roald Dahl. Con manciate di biscotti fragranti e libri a volontà. Perché leggerlo in classe Un'eroina che ricorda Matilde, di Roald Dahl, dalla penna dell'acclamata autrice di Pax. Le illustrazioni in bianco e nero dallo stile classico sapranno affascinare i giovani lettori. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
30 Marzo 2024

Rim e le parole liberate

Provate a immaginare un mondo in cui le parole non appartengono a tutti, ma sono strane creaturine che vivono in gabbia e si comprano al mercato. Un mondo in cui soltanto i ricchi possono permettersi il lusso di usare termini strani e complicati, nessuno sa leggere e scrivere, la scuola non esiste e nemmeno i libri. Un mondo in cui molte cose non le potete dire, semplicemente perché non avete le parole per farlo. Questo è il mondo di Rim, una ragazzina curiosa che, come gli altri abitanti del suo villaggio, neanche sospetta che le cose possano andare diversamente. Tutto però cambia quando si imbatte in un bizzarro vecchietto vestito di stracci e senza denti. Si chiama Witzold e sta per trascinarla in un'avventura incredibile. Tra cocomeri giganti, potenti stregoni e formule magiche, Rim scoprirà quale terribile segreto si nasconde nel passato del suo regno e nella torre più alta del castello. Ma soprattutto incontrerà tante, tantissime parole, a partire dalla più importante di tutte: libertà. Perché leggerlo in classe Per insegnare in modo originale l’importanza e il valore delle parole e della libertà. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
29 Marzo 2024
9788817184182 servant zouliamis mostri

Mostri

Un circo itinerante arriva nel villaggio, e il giovane Otto non vede l'ora di andare a vederlo. Nell'annuncio si parla di numeri eccezionali, ma soprattutto di una bestia terrificante, un Mostro con la M maiuscola! Ma quando il sipario si alza, la sorpresa è davvero grande, soprattutto per il lettore. La creatura, infatti, non ha né corna né coda, ma una pelle liscia e bianca, e un viso ridicolo con due soli occhi, un naso, una bocca: è un bambino! Ed è il pubblico a essere composto interamente da mostri. Perché leggerlo in classe Per parlare di pregiudizi nei confronti di chi ci sembra diverso da noi. Uno stile originale, un volume molto curato, tra romanzo illustrato e graphic novel; grazie alle illustrazioni in bianco e nero, il lettore è trasportato nelle atmosfere gotiche che caratterizzano la storia. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
andrea.sesta
13 Marzo 2024

La pagella

Nora ha undici anni e sa di essere un genio, ma fa in modo di avere brutti voti: l'ultima cosa che vorrebbe è essere guardata come una rarità e perdere l'amicizia di Stephen. Meglio fingere di essere un'alunna mediocre e ribellarsi alla tirannia dei voti... Perché leggerlo in classe Per parlare di argomenti quali intelligenza, competizione e valutazione scolastica. Tramite la protagonista l’autore ci mostra una modalità di conoscenza basata sulla capacità di osservare e interrogarsi. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
13 Marzo 2024

Fate i tuoni

I protagonisti di questa storia sono tre. C'è Murad, che scappa dalla guerra e cerca una nuova casa, portandosi dietro un piccolo simbolo delle proprie radici, un'ampolla con l'acqua dell'Ararat. C'è Zaira, che insegue un sogno, qualcosa di importante in cui credere e impegnarsi, e passa le giornate a sorvegliare un nido di caretta in attesa della schiusa delle uova. Entrambi hanno dodici anni, ma sono già alla ricerca del loro posto nel mondo. Infine, c'è il piccolo borgo calabro affacciato sul Mediterraneo, che non si arrende a quello che appare un inevitabile svuotamento e vuole tornare a essere "casa" per qualcuno. Con la sua scrittura evocativa e condita di giochi di parole, Michele D'Ignazio tesse una storia di attese, speranza e incontri, in un luogo in cui il futuro ha un cuore antico... Perché leggerlo in classe Due tematiche, lo spopolamento del nostro Sud e l'immigrazione straniera, di grande urgenza e attualità, raccontate con la dolcezza fiabesca per cui l'autore si è fatto conoscere e amare dai ragazzi e dagli insegnanti. Trovi qui il nostro articolo con il video in cui l'autore presenta il libro, le schede con giochi lessicali e alcuni estratti del testo.
Luisella Marzaroli
19 Febbraio 2024

Mary Poppins – La raccolta completa

Mary Poppins compare un giorno portata dal vento in Viale dei Ciliegi 17, davanti alla casa più piccola della strada, e accende con le sue trovate e la sua grande borsa le giornate dei piccoli Michael e Jane Banks. Da quel giorno per i due bambini sarà impossibile annoiarsi, fra luna park all'interno di un quadro sul marciapiede, uno zio che quando ride vola fino al soffitto e gite in fondo al mare. Con il suo stile impeccabile e senza fronzoli e gli incredibili poteri magici di cui è dotata, Mary Poppins trasforma tutto in un’avventura! Ma lei ha promesso di restare solo finché il vento non cambierà... Mary Poppins, Mary Poppins ritorna, Mary Poppins nel parco, Mary Poppins apre la porta, Mary Poppins e i vicini di casa: tutti i libri dedicati alla tata più famosa di sempre in un unico volume. Perché leggerlo in classe Per riscoprire un grande classico che ancora oggi si rivela una lettura molto piacevole e divertente. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
20 Dicembre 2023

Quando giochi

Marco Parolo è un ex calciatore professionista. Prima di approdare in Serie A e vestire la maglia azzurra della Nazionale italiana, si è misurato in tutte le categorie. Nel corso della sua lunga carriera, Marco ha vinto, ma ha anche perso; ha gioito e ha anche sofferto. Soprattutto, non gli è mai mancata la passione e la voglia di imparare e ha cercato di migliorarsi giorno dopo giorno, in ogni allenamento. Ecco perché oggi si diverte così tanto a insegnare calcio alle bambine e ai bambini di tutte le età, ed ecco perché ha così tanti buoni e utili consigli da dare. Forse anche qualche giovane lettore sogna di diventare un giocatore affermato e di gonfiare la rete con un preciso e potente tiro all'incrocio, o magari stoppare l'attaccante avversario con un bel tackle in scivolata? Oppure ci sarà chi è ancora in una fase in cui vuole semplicemente godersi il gioco, senza troppe pressioni sulle spalle... Be', che la "benzina" siano la fame e l'ambizione, oppure solo il desiderio di rincorrere un pallone con gli amici giù al campetto, questo libro è stato pensato apposta per loro. Perché leggerlo in classe Marco Parolo, ex calciatore e oggi commentatore DAZN e allenatore, firma un libro ricco di consigli per affrontare decisioni e difficoltà, sul campo da gioco e nella vita. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
15 Novembre 2023

Hachiko, Il cane che aspettava

Giappone, anni Venti del Novecento. Un professore ogni giorno prende il treno per andare all'Università, e ogni giorno, al suo ritorno, trova il suo Hachiko - un cane di razza akita - ad aspettarlo in stazione. L'uomo però muore all'improvviso. E Hachiko continuerà ad aspettarlo per tutta la vita, senza mai allontanarsi dalla stazione, mentre la comunità intorno a lui, colpita dalla sua perseveranza, inizia una gara di solidarietà per nutrirlo e sostenerlo nell'impresa. Dopo la morte, Hachiko verrà celebrato come un simbolo dei più nobili valori della tradizione giapponese. Perché leggerlo in classe Tratto da una storia vera, un libro toccante che celebra la fedeltà e l'amore incondizionato. Per parlare di valori importanti e di amicizia tra uomo e animale.
Luisella Marzaroli
8 Novembre 2023

I Pirati delle Montagne

Giorgio ha imparato a maneggiare le armi fin da quando è un bambino e, come prevede il regime fascista, è pronto a diventare un Avanguardista non appena compirà quattordici anni. Nel 1943, però, la guerra fino a quel momento esportata dal fascismo varca le montagne e arriva ovunque. Con l'occupazione tedesca e la guerra civile i ragazzi più grandi abbandonano le armi finte della propaganda e imbracciano quelle vere, ma Giorgio è ancora troppo giovane. In fuga dagli spari che invadono la sua casa, sale sulle montagne sopra Framonti, dove Walter e Boris combattono insieme a Gordon, Tony, Ester, Dimitri, Carlos, Ada, Kurt, Jean e gli altri. Sono partigiani. Hanno tra i diciotto e i ventisei anni e vengono da ogni parte del mondo. Sono temuti, rispettati, amati. Un battaglione, un piccolo esercito, nessuna bandiera. Si fanno chiamare I Pirati delle Montagne. Insieme a loro Giorgio, soprannominato Il Mozzo, si sente proprio parte di una ciurma, protagonista di una delle imprese più memorabili che gli potessero capitare: combattere per la libertà. La Resistenza raccontata come un'avventura, nello sguardo di un ragazzo di tredici anni. Un romanzo accurato e appassionato, che ci riporta a Calvino ma anche a Salgari, e che allarga i confini di una pagina della Storia che ci riguarda tutti. Perché leggerlo in classe Per raccontare la Resistenza ai ragazzi e, in generale, la grande lotta senza bandiera per la libertà.
Luisella Marzaroli
26 Ottobre 2023