Skip to main content

Abbiamo toccato le stelle – BUR civica

Essere un campione non significa soltanto conquistare una medaglia, battere un record, dominare nella propria disciplina, ma conquistare un primato morale, saper difendere un ideale nobile, dare un esempio. E combattere contro avversari sleali come la discriminazione razziale, politica o sessuale, contro malattie o infortuni gravissimi, contro regole ingiuste e tradizioni fuori dal tempo. I protagonisti di questi venti racconti, con le loro scelte coraggiose e la loro straordinaria capacità di lottare, ci mostrano come lo sport può cambiare il mondo, quando si fa portavoce dei più alti valori umani. La storia di Yusra Mardini, ragazza che scappò a nuoto dalla guerra; di Gino Bartali, campione che pedalò per salvare centinaia di ebrei; di Emile Griffith, pugile che uccise sul ring e amò gli uomini; di Kathrine Switzer, prima donna a correre una maratona; di Peter Norman, eroe silenzioso tra i due giganti del 1968: queste e tante altre storie raccontate dalla voce forte e dolce, epica e commovente di Riccardo Gazzaniga. Perché leggerlo in classe Attraverso grandi racconti sportivi i lettori scoprono storie di importanti battaglie civili e sociali. Una lettura di grande ispirazione nella lotta per i propri valori e ideali. Il titolo fa parte - insieme aCamilla che odiava la politica, Viki che voleva andare a scuola e Sotto il burqa - di una piccola collana Rizzoli pensata appositamente per le adozioni scolastiche. Materiale didattico Scarica le schede con le attività Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Sergio De Falco
19 Aprile 2022

Viki che voleva andare a scuola

Premio Lunigiana – Cinque terre 2003, Premio città di Asola 2004, Premio Stefano Gay Taché. L’amico dei bambini 2004. Perlustrando la periferia di Milano una sera d’inverno, in cerca di storie, Fabrizio Gatti vede un bambino fare ritorno da solo, nel buio, in una baraccopoli popolata da clandestini. Quel bambino si chiama Viki. Lui e la sua famiglia vengono dall’Albania e stanno cercando di inventarsi una nuova vita in Italia. Non è facile, perché non sono in regola. Ma Viki ha una marcia in più: è bravo a scuola, vuole imparare. Una storia vera, di accoglienza, integrazione, solidarietà, raccontata per la prima volta sulle pagine di cronaca del “Corriere della Sera” e poi diventata un romanzo di successo. Perché leggerlo in classe Una storia vera, dura e commovente che fa riflettere sui drammi dell’immigrazione, che coinvolge anche i minori; sulle condizioni di vita degli stranieri nel nostro Paese; sugli stereotipi e il razzismo, ma anche sui sogni di chi cerca una vita migliore. Uno stimolo a conoscere la storia e la vita degli altri, a superare la diffidenza e sviluppare la solidarietà. Il titolo fa parte - insieme a Camilla che odiava la politica, Abbiamo toccato le stelle e Sotto il burqa - di una piccola collana Rizzoli pensata appositamente per le adozioni scolastiche. Materiale didattico Scarica le schede con le attività Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
19 Aprile 2022

Camilla che odiava la politica – BUR civica

Camilla ha dodici anni e la sua vita è spaccata in due come una mela: la prima metà è stata dolce e piena di succo; la seconda è amara, col verme dentro. Perché il papà non c'è più. Il suo papà, Roby, che amava le montagne e le cose giuste. E che non è riuscito a sopportare le accuse indegne che ha dovuto subire. Per questo Camilla odia la politica. Ma un giorno nella sua vita entra Aristotele, un barbone col suo seguito di cani, gatti e sacchetti di plastica. Prima sospettosa, poi affascinata, Camilla comincia a frequentarlo e ad ascoltarlo. E scopre che non è la politica a essere sbagliata: sono quelli che la fanno, spesso, a sbagliare. Ma scopre anche che Aristotele non è come sembra. Una storia forte, seria, che dice cose importanti con parole semplici. Perché leggerlo in classe Una storia che aiuta ad insegnare i valori e i diritti più importanti agli adulti di domani. Il titolo fa parte, insieme a Viki che voleva andare a scuola, Abbiamo toccato le stelle e Sotto il burqa - di una piccola collana Rizzoli pensata appositamente per le adozioni scolastiche. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
19 Aprile 2022

SOTTO IL BURQA – BUR civica

Immagina di vivere in un Paese in cui donne e ragazze non possono uscire di casa senza essere scortate da un uomo. Immagina di dover indossare abiti che coprono ogni centimetro del tuo corpo, viso compreso. Questa è la vita in Afghanistan sotto il regime dei talebani. Questa è la vita a cui si ribella Parvana, undici anni, che non ha paura di travestirsi da ragazzo per poter uscire di casa e lavorare. La storia di Parvana ha conquistato negli anni generazioni di lettori e, oggi più che mai, torna attuale e chiede di essere letta e raccontata. Perché tutte le Parvana del mondo hanno bisogno che si parli di loro. Perché leggerlo in classe Una storia che permette di approfondire un tema tornato tristemente di attualità: la condizione delle donne in Afghanistan sotto il regime dei talebani. Il titolo fa parte - insieme a Camilla che odiava la politica, Viki che voleva andare a scuola e Abbiamo toccato le stelle - di una piccola collana Rizzoli pensata appositamente per le adozioni scolastiche. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
19 Aprile 2022

Buon Natale e altri racconti

Le sorelle March che fanno dono della loro colazione ai poveri; la giovane Patty che si dedica con amore alla famiglia che l'ha adottata, senza ricevere nulla in cambio; la piccola Tilly che non ha niente eppure si prende cura di un passerotto infreddolito... Sette racconti di generosità e gentilezza nello spirito più nobile e autentico del Natale. Perché leggerlo in classe Un libro che fa parte di una piccola e preziosa collezione di classici del Natale, con un progetto grafico raffinato. Per leggere e rileggere racconti che radizionalmente si leggono sotto l’albero oppure che parlano del periodo più dolce dell'anno, quando tutto è possibile e le storie diventano realtà...  
Luisella Marzaroli
15 Ottobre 2021

Vita e avventure di Babbo Natale

Trovato in fasce ai margini del bosco e allevato da una ninfa, Claus dimostra fin da piccolo di avere un cuore d'oro. E infatti, una volta cresciuto, la sua unica missione diventa rendere felici tutti i bambini del mondo. Ci riuscirà con l'aiuto delle creature magiche della foresta e una grande forza di volontà, finendo così per essere considerato un santo: Santa Claus, il nostro amato Babbo Natale. Perché leggerlo in classe Un libro che fa parte di una piccola e preziosa collezione di classici del Natale, con un progetto grafico raffinato. Per leggere e rileggere racconti che radizionalmente si leggono sotto l’albero oppure che parlano del periodo più dolce dell'anno, quando tutto è possibile e le storie diventano realtà...  
Luisella Marzaroli
15 Ottobre 2021

Pattini d’argento

Nessuno sul ghiaccio è più abile dei fratelli Hans e Gretel Brinker. Vincere la gara di pattinaggio sarebbe quindi facile, e con il premio potrebbero pagare le cure al proprio papà, rimasto senza memoria dopo un terribile incidente. Peccato che i bambini ricchi correranno con dei velocissimi pattini di acciaio, invece che di legno come i loro. Hans e Gretel dimostreranno che il segreto per avere ciò che si desidera è dare, con l'anima e il cuore. Perché leggerlo in classe Un libro che fa parte di una piccola e preziosa collezione di classici del Natale, con un progetto grafico raffinato. Per leggere e rileggere racconti che radizionalmente si leggono sotto l’albero oppure che parlano del periodo più dolce dell'anno, quando tutto è possibile e le storie diventano realtà...  
Luisella Marzaroli
15 Ottobre 2021

Mary Poppins

Vento da Est, dice l'Ammiraglio. Al Numero Diciassette del Viale dei Ciliegi bussa Mary Poppins. È scesa giù dal cielo volando con un ombrello e una grande borsa ed è pronta a far vivere ai piccoli Banks tutta la sua magia. Perché leggerlo in classe Un libro che fa parte di una piccola e preziosa collezione di classici del Natale, con un progetto grafico raffinato. Per leggere e rileggere racconti che radizionalmente si leggono sotto l’albero oppure che parlano del periodo più dolce dell'anno, quando tutto è possibile e le storie diventano realtà...  
Luisella Marzaroli
15 Ottobre 2021

L’estate che conobbi il Che

È l'estate del 2014, i Mondiali di calcio sono appena cominciati. Quando il nonno non si presenta alla sua festa di compleanno, Cesare ha un brutto presentimento, così inforca la bici e corre da lui, nella casa oltre la collina. Appena in tempo per vederlo trasportato su un'ambulanza. Sconvolto, Cesare nota, un attimo prima che lo portino via, il tatuaggio che il nonno ha sulla spalla. Chi è l'uomo con la barba? Quel volto, scoprirà presto, non appartiene a Gesù, come aveva pensato in un primo momento, ma a un tale Ernesto Che Guevara. Ed è solo l'inizio. Tesa ed emozionante come un finale di partita, la vita straordinaria del Che raccontata da un nonno a suo nipote col passo incalzante della scrittura di Luigi Garlando. Perché leggerlo in classe Un romanzo avvincente per scoprire la vita di Che Guevara e il suo sogno di giustizia sociale. Vincitore del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017. Materiale didattico Scarica le schede con le attività Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro  
Luisella Marzaroli
21 Settembre 2021

Solo una parola

Venezia, 1938. Roberto è un bambino normale, o almeno così ha sempre creduto. Finché le persone intorno non cominciano a fargli notare che non è come tutti gli altri, perché lui ha gli occhiali. E forse è meglio che non si facciano vedere in sua compagnia. E forse è meglio che cambi scuola, che vada in una scuola per soli bambini con gli occhiali… Un meccanismo semplice ma disumano, così simile a quello che è stato alla base della persecuzione e dello sterminio degli ebrei, e così simile a molti pregiudizi ancora oggi vivi nella nostra società. Prendendo spunto dalla storia vera di Roberto Bassi, bambino ebreo espulso dalla sua scuola elementare, raccontata nel documentario di Giorgio Treves 1938 - Diversi, prodotto da Tangram Film, Matteo Corradini scrive un racconto dalla grande forza simbolica interpretata magistralmente dalle illustrazioni di Sonia Cucculelli. Perché leggerlo in classe Un racconto simbolico per comprendere in modo semplice ed efficace il meccanismo sottostante a tutte le discriminazioni razziali. Matteo Corradini lo fa attraverso la storia di un bambino e della sua famiglia, discriminati e poi perseguitati perché “occhialuti”. Al termine del volume una sezione speciale in cui l'autore racconta ai ragazzi, immaginando le loro domande, che cosa sono state le leggi razziali e quali effetti hanno avuto sull'Italia di ottant'anni. Leggi qui l'articolo Fare Memoria: comprendere il passato per cambiare il presente, a cura di Matteo Corradini. Materiale didattico Scarica le schede con le attività (riferite all'edizione 2019 del libro) Scarica le schede con le…
Sergio De Falco
18 Gennaio 2021

Il bambino con il pigiama a righe

Berlino, 1942. Un giorno, di ritorno da scuola, Bruno scopre che il papà ha ricevuto una promozione e che presto la loro famiglia dovrà trasferirsi lontano. La nuova casa si rivela un luogo desolato, dove non c'è niente da fare e nessuno con cui giocare. Solo un'alta recinzione, lunga fin dove lo sguardo si spinge, a separare Bruno dalle strane persone che si vedono in lontananza. Ma è proprio esplorando questo confine che Bruno incontra Shmuel, un bambino come lui ma dalla vita molto diversa dalla sua. Perché leggerlo in classe Scritto con la potenza della fiaba, un libro fondamentale per parlare dell'orrore della Shoah. Dal romanzo è stato tratto l'omonimo film di Mark Herman. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Sergio De Falco
18 Gennaio 2021

Quando Hitler rubò il coniglio rosa

Hitler non solo ha rubato il coniglio rosa di Anna, ma le ha anche portato via la casa e la vita conosciuta fino ad allora. Adesso lei e la sua famiglia dovranno lasciare Berlino, ma per andare dove? Come vivranno? Chi incontreranno? Inizierà per loro un lungo viaggio, una fuga che sarà anche una continua scoperta, ricca di eventi, emozioni, amarezze e sorrisi. A poco meno di un anno dalla morte dell’autrice, il più celebre romanzo per ragazzi di Judith Kerr, pubblicato per la prima volta nel 1971 e in Italia nel 1976 per la Bur, rivive in una nuova veste grafica. Perché leggerlo in classe Consigliato per la lettura con i ragazzi perché è una storia vera sugli orrori dell'Olocausto. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
18 Gennaio 2021