Intervista a Sara Rattaro

Dal 12 febbraio è in libreria Sentirai parlare di me, il nuovo romanzo della scrittrice Sara Rattaro (già autrice di Il cacciatore di sogni). In questa intervista ci racconta qualcosa in più su Nellie Bly, prima reporter della Storia, e sul perchè la sua sia una storia da raccontare ai ragazzi oggi.

Dopo Il cacciatore di sogni, torni a proporre ai ragazzi un modello di coraggio e determinazione: Nellie Bly, prima donna della storia ad essere diventata una reporter.
Perché hai scelto di raccontare la sua storia?
Ho sempre adorato la storia di Nellie Bly. È un esempio di coraggio, forza e tenacia. Pensare a quello che è riuscita a fare, con le sue sole forze, in quell’epoca storica, fa sognare di poter essere migliori.

Anche questa volta, i tuoi lettori scoprono la storia di Nellie Bly insieme a una giovane protagonista, Bianca. Ci parli di lei?
Bianca ha dodici anni, una madre severa, un padre che vede poco, ama la scuola e sogna di poter fare la giornalista. Ho cercato di raccontare una ragazzina di oggi, piena di curiosità e voglia di scoprire chi è.

Nellie Bly è ricordata soprattutto per la sua indagine sotto copertura nel sanatorio femminile Women’s Lunatic Asylum a Blackwell Island, volta a denunciare le condizioni drammatiche in cui versavano le pazienti. Cosa ti ha colpito in particolare di questo sua coraggiosa esperienza?
Di Nellie mi ha sempre stupito il suo modo di reagire alle avversità della vita e la sua capacità di credere nelle proprie forze. Entrare in un luogo che assomiglia all’inferno con il rischio di non riuscire a uscire viva, non è qualcosa che avrebbero fatto in molti e forse ci poteva riuscire solo una donna.

Tra i suoi lavori più famosi troviamo  anche un reportage del suo giro intorno al mondo compiuto in soli 72 giorni, e la sua attività di cronista di guerra.
Possiamo individuare nella sua storia e nel suo lavoro dei consigli  per i reporter di domani?
Credo sia un modello perfetto. Lei cercava la verità e per scovarla era pronta a tutto. Si fece addirittura arrestare per poter parlare delle condizioni delle carceri. Compì il giro del mondo in soli 72 giorni e raccontò la prima guerra mondiale. È un grande esempio per tutti.

Quali aspetti del tuo romanzo possono essere  utilizzati in classe per sviluppare riflessioni o attività?
Sicuramente un’analisi storica sulla condizione del lavoro e dei diritti delle donne. Il cambiamento evidente tra l’800 e il 900 per quello che era il ruolo dell’informazione e la nascita dell’inchiesta.