Skip to main content

Nella bocca del lupo

Francis e Pieter, due fratelli molto uniti eppure così diversi. Quando scoppia la Seconda guerra mondiale scelgono strade opposte: Pieter si arruola nell'aviazione britannica e va a combattere, mentre Francis, convinto pacifista, fa obiezione di coscienza e si ritira nella campagna francese. Le loro idee sembrano guidarli, ma la guerra travolge tutto e Francis si ritroverà solo di fronte al nemico. Uno dei più grandi autori per ragazzi contemporanei attinge alla storia vera dei suoi zii per dar voce alla lunga e commovente lettera di un uomo che, nel giorno del suo novantesimo compleanno, ricorda il fratello scomparso settant'anni prima. Il testo è accompagnato dalle raffinate ed evocative illustrazioni di Barroux. "Nella bocca del lupo" ha ricevuto il Premio Andersen 2020 (categoria Miglior libro oltre i 12 anni). Perché leggerlo in classe Un racconto storico ma anche una toccante storia vera di amore tra fratelli, gli zii dell’autore. Morpurgo, uno dei più grandi autori per ragazzi, ha scritto romanzi memorabili come "War Horse" e "Lo sbarco di Tips". Un libro che è anche un incontro artistico di alto profilo tra il grande autore inglese e Stephane Barroux, acclamato artista. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
1 Settembre 2022

Il mio segno particolare

Michele nasce il 7 gennaio 1984. I suoi genitori non vedono l’ora di conoscerlo, di prenderlo in braccio, di portarlo a casa. Ma quando lo vedono per la prima volta restano… stupiti! Sulla schiena il piccolo ha un neo gigante a forma di mantello, proprio come quello dei supereroi. Iniziano così mille avventure, dentro e fuori dagli ospedali, con medici, sale operatorie e infiniti rotoli di garza. Con ironia e leggerezza Michele oggi ci racconta la sua vita a pois, svelandoci le tante emozioni che ha vissuto e descrivendo tutti quegli adulti che lo hanno aiutato quando era piccolo, che gli sono stati accanto con coraggio, sensibilità e allegria. E che gli hanno dato la spinta a diventare la persona che è oggi, uno scrittore attento alla bellezza di tutti i segni particolari e amico dei bambini, a cui non smette di raccontare storie. Leggi qui l'articolo con il video dell'autore per i docenti. Perché leggerlo in classe Un libro che può aiutare a comprendere come ogni ostacolo possa trasformarsi in un’opportunità di crescita e maturazione. Una lettura che fa riflettere sul valore di ogni nostra particolarità, quella diversità che ci rende unici e speciali. Una storia che può essere un esempio di come si costruisce una giusta consapevolezza di se stessi. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
1 Settembre 2022

Voce di lupo

Se il bosco potesse parlare, racconterebbe di due ragazzi che amavano respirare il profumo della resina. Se le montagne e i sassi avessero voce, direbbero che lassù, dove le cime graffiano il cielo, a volte il respiro si ferma. Come quello di Giacomo, bloccato dalla terra che all'improvviso frana; come quello del suo più caro amico, che preferisce non ricordare il proprio nome, perché da quando la montagna si è sgretolata niente ha più senso. E parlerebbero anche del respiro di Chiara, amica preziosa che ama i boschi solo in cartolina. Non bastano le parole di genitori, professori o amici per riempire un vuoto che sembra incolmabile: Giacomo se n'è andato e ha portato via il sole. Vivere ancora sembra impossibile, se non passando attraverso ciò che è accaduto. Passando di nuovo attraverso il bosco. Perché leggerlo in classe Una storia di formazione e di difficoltà da superare, e su come ognuno di noi possa smarrirsi, ma anche ritrovare se stesso. Per affrontare argomenti legati alla vita e alla perdita, attraverso un bosco che fa anche da metafora di crescita interiore. Un libro che fa parte dei Vortici, la collana del Battello a Vapore dedicata ai ragazzi dai 12 anni.  
Luisella Marzaroli
2 Giugno 2022

Dante e Giotto – La storia un po’ vera, un po’ romanzata, ma molto avventurosa di due amici geniali

10 giugno 1289. Nella campagna toscana, tra Arezzo e Firenze, si schierano gli eserciti delle due città. Tra le file dei fiorentini, un nobile cavaliere e un fante armato di spada si fronteggiano. Ma a un tratto il fante chiama l'altro per nome: - Ehi, Dante! Ma sei proprio tu?! Così si ritrovano due amici d'infanzia: Dante Alighieri e Giotto di Bondone. Ma non è un incontro felice: sono passati molti anni dalla loro amicizia di bambini, eppure Dante è ancora arrabbiato con Giotto per uno scherzo finito male. Il giorno dopo ci sarà battaglia e i due saranno chiamati a rischiare la vita. Ma la notte è lunga, e i due geni sapranno riempirla di parole e immagini che salgono fino alle stelle. Perché leggerlo in classe La storia del primo poeta e del suo amico pittore, ma anche la storia di avventure e viaggi attraverso un'Italia che si prepara al Rinascimento. Il libro è arricchito da un'appendice sulla vera storia di Dante e Giotto, che racconta con immediatezza e ironia il contesto storico in cui i due artisti hanno vissuto: il Medioevo. Pierdomenico Baccalario, ritenuto il più influente autore italiano della sua generazione, si esprime al meglio in un romanzo storico in cui compenetra realtà e finzione.  
Luisella Marzaroli
20 Aprile 2022

Anche Superman era un rifugiato

In questo libro dodici autori e dodici illustratori hanno raccolto la sfida di UNHCR e hanno dato vita a dodici incredibili racconti che intrecciano le storie vere dei rifugiati di oggi con quelle dei rifugiati del passato. Vite parallele accomunate da un sogno, una passione, un talento e il coraggio di metterli al servizio degli altri. Pittori, musicisti, atleti, cantanti, poeti, registi, fotografi, scrittori (e supereroi), che ieri come oggi inseguono la semplice quanto folle idea di rendere il mondo più bello, perché diverso. Perché leggerlo in classe Per conoscere vite accomunate da un sogno, una passione, un talento e persone con il coraggio di metterli al servizio degli altri. Un libro che è anche un’importante occasione per un confronto con i ragazzi su temi di estremi di attualità: inclusione, diversità, ascolto, accoglienza, migrazione.  
Sergio De Falco
20 Aprile 2022

Viki che voleva andare a scuola

Premio Lunigiana – Cinque terre 2003, Premio città di Asola 2004, Premio Stefano Gay Taché. L’amico dei bambini 2004. Perlustrando la periferia di Milano una sera d’inverno, in cerca di storie, Fabrizio Gatti vede un bambino fare ritorno da solo, nel buio, in una baraccopoli popolata da clandestini. Quel bambino si chiama Viki. Lui e la sua famiglia vengono dall’Albania e stanno cercando di inventarsi una nuova vita in Italia. Non è facile, perché non sono in regola. Ma Viki ha una marcia in più: è bravo a scuola, vuole imparare. Una storia vera, di accoglienza, integrazione, solidarietà, raccontata per la prima volta sulle pagine di cronaca del “Corriere della Sera” e poi diventata un romanzo di successo. Perché leggerlo in classe Una storia vera, dura e commovente che fa riflettere sui drammi dell’immigrazione, che coinvolge anche i minori; sulle condizioni di vita degli stranieri nel nostro Paese; sugli stereotipi e il razzismo, ma anche sui sogni di chi cerca una vita migliore. Uno stimolo a conoscere la storia e la vita degli altri, a superare la diffidenza e sviluppare la solidarietà. Il titolo fa parte - insieme a Camilla che odiava la politica, Abbiamo toccato le stelle e Sotto il burqa - di una piccola collana Rizzoli pensata appositamente per le adozioni scolastiche. Materiale didattico Scarica le schede con le attività Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
19 Aprile 2022

Dragon Boy

Che senso ha avere un diario se l'unica cosa che puoi scriverci è che i compagni ti hanno rubato la stampella e che una ragazza ti ha guardato, ma solo per il tuo apparecchio acustico? Da quando sono iniziate le medie Max ha un unico obiettivo: diventare invisibile. Finché un giorno inizia a trovare in giro alcuni strani fogli scarabocchiati. Sono le avventure di Dragon Boy, un supereroe con una maschera da drago, dotato di raggio sciogliente e vista laser. E, fumetto dopo fumetto, Max comincia ad avere la sensazione... che quel misterioso disegnatore stia cercando di mandargli dei messaggi. Il diario di Max ti sorprenderà, ti farà ridere, ma soprattutto scoprire che cos'è veramente il coraggio! Perché leggerlo in classe Per parlare di poteri e superpoteri, di disabilità e bullismo. L'autore, Guido Sgardoli, ha pubblicato numerosi romanzi per ragazzi, tradotti in tutto il mondo. Tra i molti riconoscimenti ottenuti, il Premio Andersen nel 2009, nel 2015 e nel 2018, e il Premio Strega Ragazze e Ragazzi nel 2019 con The Stone (Piemme).
Luisella Marzaroli
13 Marzo 2022

Jefferson

In un luminoso mattino d'autunno, il porcospino Jefferson Bouchard esce di casa per andare a farsi sfoltire il ciuffo e incontrare la dolce Carole. Come può immaginare che la sua vita sta per ribaltarsi? Accusato di omicidio, il buon Jefferson, 72 centimetri di coraggio e paura, è proiettato in un'avventura che lo porterà fino al paese degli umani. Un giallo avvincente, a tratti feroce, ma anche pieno di tenerezza e amicizia, in cui un grande autore per ragazzi s'interroga sul nostro rapporto con gli animali. Perché leggerlo in classe Un giallo avvincente, in cui un grande autore per ragazzi s'interroga e ci invita a riflettere sul nostro rapporto con gli animali. Le tematiche forti e quanto mai attuali (l'uccisione degli animali per l'alimentazione umana, il consumo smisurato di carne) vengono trattate con un linguaggio leggero e affidate a personaggi simpatici. Scarica le prime pagine del libro
Luisella Marzaroli
8 Marzo 2022

‘O Mae’ – Storia di Judo e di camorra

Filippo ha quattordici anni e abita a Scampia, dove la vita gli dà una sola possibilità: entrare nel Sistema, la camorra. Un pomeriggio, però, suo zio gli chiede di accompagnarlo alla palestra di judo di Gianni Maddaloni. Con il tempo il judo gli insegna a guardare le cose in modo nuovo, e presto il ragazzo dovrà scegliere tra un destino segnato dal clan di Toni Hollywood e la speranza di una nuova vita. "'O Maé. Così mi chiamano i bambini di Scampia. Così mi chiamano i giovani che vivono ai margini della legalità. Sono un maestro di Judo, un combattente sul tatami e nella vita". (Gianni Maddaloni) Perché leggerlo in classe Per parlare di mafia e legalità attraverso la metafora dello sport. Il libro di ispira alla vera storia di Gianni Maddaloni, oro alle Olimpiadi di Sydney del 2000.
Luisella Marzaroli
22 Febbraio 2022

Il tesoro di Leonardo

Leo e Cecilia non si sono mai visti prima, quando si incontrano un giorno al Castello Sforzesco di Milano. Lei vuole ritrovare il tesoro che Leonardo da Vinci nascose nel 1499, prima di fuggire dalla città. Leo, invece, non può sopportare il grande genio italiano, perché gli ricorda troppo il padre scomparso. Da questo fortuito incontro, però, parte una vera e propria caccia al tesoro sulla traccia degli indizi che Leonardo ha disseminato per la città; Leo e Cecilia dovranno anche cercare di battere sul tempo un misterioso collezionista d'arte… Un'esaltante avventura per le strade di Milano sulle tracce del Genio di Leonardo. Perché leggerlo in classe Per scoprire il genio di Leonardo, un personaggio storico dal fascino indiscusso che riunisce sotto uno stesso cappello i temi dell'arte, della scienza e della storia. La grande azione della trama gialla, coinvolgerà anche i lettori meno forti. Massimo Polidoro, scrittore, giornalista, autore televisivo, è considerato uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell'insolito: qui accompagna i ragazzi a visitare la Storia con una storia avvincente e divertente.
Luisella Marzaroli
22 Febbraio 2022

Jonas e il mondo nero

Jonas, dodici anni, nasconde un segreto: vede cose che altri non vedono. Presenze discrete, all'inizio, poi sempre più inquietanti, che arrivano da un'altra dimensione. Un giorno Jonas si ritrova un biglietto in tasca, un messaggio cifrato, che sembra indicargli la strada da seguire. E, a poco a poco, si rende conto che è tutto vero: esiste un mondo sconosciuto, molto vicino a noi, e sta per trasformare la realtà in uno spaventoso universo senza luce. Il Giorno degli Incroci si avvicina e toccherà a Jonas fare la scelta più difficile: un incredibile atto di coraggio per impedire che il Mondo Nero prenda il sopravvento. Perché leggerlo in classe Una storia per chi ama le avventure fantastiche, ai confini tra realtà e immaginazione. Per i ragazzi appassionati di horror e mistero. Un buon punto di passaggio per appassionarsi alle storie, più adulte, di un noto autore come Francesco Carofiglio.  
Luisella Marzaroli
28 Ottobre 2021

La casa che mi porta via

Marinka ha dodici anni e la cosa che vuole di più al mondo è trovare un amico. Un amico vero, in carne e ossa, umano. Ma non è facile farsi degli amici se si è nipoti di Baba Yaga e si vive con lei in una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione. La nonna di Marinka, infatti, è una Guardiana dei Cancelli che accompagna le persone nell'aldilà e anche lei è destinata a seguire le sue orme. Ma si deve per forza obbedire al destino che qualcun altro ci ha assegnato? Marinka non sopporta più la solitudine in cui è costretta a vivere e quando conosce una ragazza della sua età, forse l'amica che cercava, rompe tutte le regole. Non immagina certo le conseguenze! Una storia intensa tra Anna dai capelli rossi e La sposa cadavere, con una protagonista coraggiosa che, a forza di scavalcare gli "steccati" imposti dalle circostanze, riesce a costruirsi una vita tutta sua. Perché leggerlo in classe Un romanzo di formazione originale e affascinante. Un invito a liberarsi dei vincoli e a scegliere la propria strada con coraggio e passione. Estratto di lettura Scarica le prime pagine del libro
Sergio De Falco
15 Ottobre 2021