Skip to main content

Il piccolo principe

Ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi fanno rintanare sotto terra. Il tuo mi inviterà fuori dalla tana, come una musica. Il racconto più amato di sempre interpretato da una delle illustratrici più originali e sorprendenti del nostro tempo. Perché leggerlo in classe Uno dei classici più famosi di sempre, una storia che sa parlare al cuore di tutti e fornisce importanti insegnamenti.
Luisella Marzaroli
30 Novembre 2022

Googol. Il coraggio di essere semplicemente tu

Googol non ne può più: non sopporta le mille domande che la gente fa in continuazione... Hai mangiato? Cosa vuoi fare da grande? Quanti anni hai? Sei un bambino o una bambina? Desidera trovare un posto dove si possa essere semplicemente se stessi, senza regole, stereotipi e imposizioni. Così si lascia tutto e tutti alle spalle e si mette in viaggio. Scoprirà luoghi bizzarri e incredibili, come Mundus Mundibulus, terra di saggi e animali, o l'insolito villaggio delle CapeQuadrate, dove a chi è troppo diverso non è permesso restare... E ancora, un bosco fatto di sole parole, e un cielo pieno di mongolfiere e viaggiatori tutti differenti. Riuscirà Googol a trovare il suo posto nel mondo? Un racconto poetico che ci porta in un universo immaginario, apparentemente lontano eppure vicino a noi, che invita a seguire le nostre inclinazioni e i nostri desideri, rendendoci liberi di essere unicamente noi stessi. Perché leggerlo in classe Un testo delicato e riccamente illustrato per trasmettere il messaggio che tutti sono unici e speciali, ognuno alla propria maniera, e sull'importanza di essere chiunque si voglia essere.
Luisella Marzaroli
30 Novembre 2022

Particelle atomiche

Will Tuppence ama la scienza, in particolare l'astronomia, è bravissimo a scacchi - ha anche vinto un trofeo - e non si separa mai dal suo skateboard, che chiama Black Viper. Sembra un tipo preciso, tranquillo, ordinato. Ma questo solo in superficie. Perché più in profondità, paure e domande scalpitano e vibrano come elettroni. Per domarle pianifica ogni aspetto della sua vita: dal primo bacio con l'inafferrabile Mi-Su, alle partite a Monopoli del sabato sera. Programma persino il suo futuro da adulto. Ma poi arriva il giorno in cui scopre che l'eternità non è eterna, che l'amore è un affare complicato e che sua sorella forse non è la peste che sembra... e allora impara che non abbiamo bisogno di sapere chi saremo domani, o l'anno prossimo, o tra dieci anni. Ci basta sapere chi siamo oggi, in questo momento... e vivere la vita in ogni suo istante. Un racconto che mescola le cose più grandi (l'eternità) a quelle più piccole (gli atomi), le cose più magiche (un bacio sotto le stelle) a quelle più ordinarie (l'odore di fragole) per creare una storia indimenticabile. Perché leggerlo in classe Una storia di crescita e amicizia. Un viaggio nelle emozioni e nella presa di consapevolezza che anche le difficoltà e gli sbagli servono a crescere.
Luisella Marzaroli
24 Ottobre 2022

Un sogno al microscopio. Il viaggio verso il Nobel di Rita Levi-Montalcini

Rita è una bambina sveglia, curiosa e a cui piace imparare. O meglio... le piace studiare quello che la appassiona! Fin da piccola, insieme al fratello Gino e alle sorelle Nina e Paola, ama esplorare la natura e osservare gli animali. Che si trovi a Torino, al Parco del Valentino, in montagna a Balme, oppure nel cortile di casa, Rita non può fare a meno di stupirsi di fronte alla imprevedibilità della vita. Gli anni passano, Rita cresce e con la sua determinazione, sorretta dal resto della famiglia, riesce a convincere il padre a permetterle di frequentare l'università, nonostante lui avesse in mente per lei un futuro diverso. Rita si iscrive così a Medicina. Il mondo nel frattempo cambia e purtroppo la guerra e i suoi orrori sono dietro l'angolo. Rita, in quanto ebrea, sarà costretta a nascondersi. Nulla però le impedirà di continuare a studiare e a sperimentare. L'incredibile storia della giovane Rita Levi-Montalcini, prima e unica donna italiana ad aver vinto il Premio Nobel per la Medicina: il tenero racconto della sua infanzia, testimoniato dalle lettere e dalle foto di famiglia, la passione vibrante per lo studio e la ricerca, sullo sfondo dei grandi eventi del Novecento. Perché leggerlo in classe Per conoscere la vita di una delle scienziate più straordinarie di sempre, una biografia di ispirazione per tutti: a dieci anni dalla morte dell'illustre scienziata e Premio Nobel per la medicina, la storia di Rita Levi-Montalcini raccontata dalla nipote Piera Levi-Montalcini, erede morale della zia, colei che…
Luisella Marzaroli
21 Settembre 2022

Storia di Punto ed Errore

Punto vive con la sua famiglia tra le righe di un quaderno di prima elementare, ma presto si trasferirà in un quaderno da grandi. Il suo migliore amico è Errore, che mordicchia i margini del foglio e combina una marea di guai, ma ha anche un codino irresistibile, e con lui Punto si diverte un mondo. Per questo, quando un giorno Errore sparisce, Punto si mette subito in cerca dell'amico avventurandosi tra le righe del suo e di altri quaderni. Una storia tenera e divertente illustrata con grande fantasia, per aiutare i bambini a prendere confidenza con ogni genere di errore grammaticale e non solo! Perché leggerlo in classe Un testo divertente e delicato per i bambini che stanno imparando a leggere, scrivere e usare la punteggiatura.
Luisella Marzaroli
21 Settembre 2022

Catherine

Inghilterra, 1290. Catherine, quattordicenne ribelle e intraprendente, vorrebbe essere libera di scegliere cosa fare nella vita: il crociato, il musico, ma anche il menestrello o il capraro, come l'amico Perkin. Invece è costretta a passare il tempo al telaio, a orlare lenzuola, aspettando che il padre scelga per lei il marito più ricco. D'altronde nel Medioevo le ragazze di buona famiglia non possono fare molto di più. Così, per sconfiggere la noia e su suggerimento del fratello Edward, Catherine inizia a tenere traccia delle sue giornate in un diario. Sullo sfondo di un'Inghilterra medievale descritta con straordinaria vivacità, il diario di Catherine è il divertente resoconto delle mille difficoltà quotidiane, dei suoi rocamboleschi tentativi di far scappare tutti i pretendenti grazie alla lingua affilata e all'astuzia, e dei suoi piccoli desideri e grandi sogni. Una storia di ribellione, coraggio e determinazione raccontata con la freschezza e l'ironia di una ragazzina disposta a tutto pur di essere libera. Dal 23 settembre 2022 sarà nelle sale il film tratto dal romanzo. Perché leggerlo in classe Una storia di coraggio, determinazione e lotta contro le imposizioni, alla ricerca del proprio posto nel mondo.
Luisella Marzaroli
12 Settembre 2022

Testa di tempesta

Frankie ha tredici anni e al contrario di sua sorella Tess, che piace a tutti e ha un temperamento tranquillo, non sopporta i rumori forti, i cambiamenti nella sua routine ed essere toccata. A volte dice le cose ringhiando e anche per questo non ha amici. In realtà un tempo aveva un'amica che la rendeva felice, Colette. Erano capaci di camminare in silenzio per ore senza farlo sembrare strano. Ora però non si parlano più. Solo quando, all'improvviso, Colette scompare e la polizia si mette sulle sue tracce, Frankie si rende conto di non volerla perdere una seconda volta. Convinta che la sua ex migliore amica abbia lasciato degli indizi che solo lei può decifrare, Frankie convincerà la sorella riluttante ad aiutarla a risolvere il mistero... prima che sia troppo tardi. Una lettera d'amore per tutti coloro che guardano il mondo in modo unico. Perché leggerlo in classe Una storia che unisce e racconta varie tematiche importanti, come la diversità neurologica, le difficoltà dell'adolescenza e dei rapporti umani, in maniera sincera e delicata. Un ritratto onesto e sincero di una ragazzina alla ricerca del proprio posto nel mondo. Il racconto è anche un intrigante mistero, che si fonde con una ricca e penetrante storia di crescita.
Luisella Marzaroli
12 Settembre 2022

Nel mio cuore tempesta. L’anno in cui sono diventata grande

Questo fumetto appartiene a TUVA e parla di: - amicizia, - diventare grandi, - innamorarsi per la prima volta (forse). N.B. diario personale. Perché leggerlo in classe Una storia che parla a ragazze e ragazzi in maniera non scontata dei primi sentimenti, delle difficoltà e degli stravolgimenti dell’adolescenza.  
Luisella Marzaroli
11 Luglio 2022

Il ragazzo contro la guerra. Una storia di Gino Strada

È l'autunno del 2001, a New York le Torri Gemelle sono appena state abbattute, e come conseguenza jung, la guerra, si prepara a travolgere ancora una volta l'Afghanistan. Yanis è un ragazzino di soli tredici anni, ma già da tempo ha deciso di partire alla volta dell'Europa, dopo che il conflitto afgano ha portato via la sua famiglia e la sua casa. Ha appena superato il confine con il Pakistan, in un lungo viaggio a piedi per le montagne, quando fa un incontro che rivoluzionerà la sua vita e il suo percorso: è l'incontro con Gino Strada, il leggendario medico italiano che costruisce ospedali in Afghanistan e in ogni angolo del mondo martoriato dalla guerra. Yanis non ha dubbi. Seguirà quest'uomo burbero e magnetico nel suo viaggio a ritroso verso Kabul bombardata per riaprire gli ospedali e curare i feriti, ascoltando i suoi racconti sulle guerre che ha vissuto, sulla fondazione di Emergency, su come le rivalità dei potenti distruggano le vite dei civili: e capirà che anche se sono poche e troppo spesso inascoltate, le persone che si oppongono a tutto questo esistono. Un romanzo commovente di un acclamato autore italiano, che ci restituisce la figura di Gino Strada attraverso eventi reali e lo sguardo incantato di un bambino. Puoi leggere qui l'articolo in cui Giuseppe Catozzella ci racconta il libro e i temi importanti che ne emergono. Perché leggerlo in classe Per riflettere sulla natura, le cause e le conseguenze di ogni guerra. Per riflettere sul fatto che accadono ingiustizie,…
Luisella Marzaroli
27 Maggio 2022

La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia

Giustizia: che bella parola! Eppure è impronunciabile, in quel paese che dall'alto della collina scambia sguardi con il mare infinito della Calabria. Lara l'ha capito presto, tra gli ulivi del nonno, alle prese con i soprusi del vicino di casa, e sui banchi di scuola, dove a dettare legge sono Totò e i suoi amici. Un giorno, in un edificio abbandonato, Lara e Totò trovano un cagnolino bianco e morbido, che guaisce chiedendo aiuto. È lei a vederlo per prima, eppure il ragazzo reclama prepotentemente il suo diritto di tenere il cucciolo tutto per sé: non ci sta a farselo portare via da quella ragazzina che lo affronta a testa alta, senza paura. Ma Lara ha ormai intuito che il solo modo per sconfiggere la mafia, che serpeggia tra le case e le vie del paese, è guardarla in faccia con onestà e coraggio. Così decide di fare a Totò una proposta che non può rifiutare... Costellata dalle figure straordinarie di Falcone e Borsellino, magistrati vittime della mafia nel 1992, e di Gherardo Colombo, ex magistrato d'ispirazione per la protagonista e per molti, una storia di crescita e riscatto. Perché leggerlo in classe Un libro che parla di legalità, di lotta alle mafie, per raccontare ai ragazzi che di fronte alla mafia c'è sempre la possibilità di percorrere una strada diversa e per incoraggiare anche i più giovani a lottare per le proprie idee e per la giustizia.  
Luisella Marzaroli
5 Maggio 2022

Il bambino Giovanni Falcone. Un ricordo d’infanzia

Giovanni ha sette anni e una passione per i tre moschettieri, che cerca di imitare ogni pomeriggio giocando con un amico speciale: un albero di ficus contro cui si cimenta in infiniti duelli immaginari con una spada di legno. Mancano pochi giorni a Natale quando nella sua stanza trova una sorpresa: un meraviglioso presepe. Un pastore vestito di rosso, però, sembra inquietare il piccolo Giovanni, così come un delitto di mafia avvenuto in città. È proprio nei suoi duelli immaginari che Giovanni scopre il significato della parola coraggio , l'unica arma di cui si ha davvero bisogno per dire: "Non ho paura". Perché leggerlo in classe Per scoprire un personaggio starodinario e indimenticabile della storia italiana contemporanea. Perché la mafia si può sconfiggere, sin da piccoli. «Un invito rivolto a tutti noi a compiere fino in fondo le nostre scelte, ad agire senza temere di essere troppo piccoli o deboli per stare dalla parte del bene.» (Maria Falcone)  
Luisella Marzaroli
5 Maggio 2022

Il mio grido è come un tuono

La vita non è semplice, in una piccola cittadina del Mississippi, se sono gli anni Trenta e la tua pelle è nera. Lo sanno bene Cassie Logan e i suoi fratelli, che tutte le mattine devono farsi un'ora a piedi per raggiungere la scuola, schivando l'autobus dei ragazzi bianchi che li schizza di fango mentre sfreccia veloce sulla strada. E una volta arrivati in classe, i soli libri che possono sperare di usare sono quelli logori, scartati dalle scuole dei bianchi; al negozio vengono serviti per ultimi, e se protestano nessuno li difende. Ogni giorno è una continua lotta contro le umiliazioni e i soprusi, e quando cala il sole voci terribili sugli "uomini della notte" turbano il sonno di Cassie e dei suoi fratelli... La situazione precipita quando la mamma viene licenziata e i loro preziosi terreni, fonte di indipendenza e libertà, vengono messi in serio pericolo. Ma la famiglia Logan è coraggiosa, e il loro cuore è grande: non si arrenderanno finché non verrà fatta giustizia. Nella traduzione di Beatrice Masini, una storia commovente, sempre attuale, sull'importanza di lottare per un mondo migliore, facendo valere i propri diritti contro ogni pregiudizio. Perché leggerlo in classe Per conoscere la Storia da un punto di vista non privilegiato. Per parlare di discriminazione, diritti e razzismo. Un classico della letteratura americana per ragazzi, commovente e imprescindibile, vincitore della prestigiosa Newbery Medal.  
Luisella Marzaroli
15 Marzo 2022