Autori italiani: focus su Beatrice Masini

By 30 Aprile 2021 Maggio 7th, 2021 Autori
beatrice masini

Beatrice Masini è un’autrice (e traduttrice) tra le più amate dai ragazzi, e anche tra le più prolifiche.
Vincitrice per cinque volte del Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia, assegnato dalla prestigiosa rivista omonima, ha dato voce a personaggi indimenticabili.

Ripercorriamo insieme alcune tra le sue opere più apprezzate, a cominciare da Storia di May piccola donna (Mondadori), ora disponibile anche in edizione Oscar Junior.
May è una ragazzina quando si trasferisce con la famiglia dalla città al Paradiso, la fattoria isolata dove nasce una comunità che vive dei frutti della terra. La sua vita cambia: tanto studio e tanto lavoro, ma anche la libertà di correre sulle colline, di esplorare i boschi, di fare nuove amicizie. E di raccontare tutto questo e molto altro nelle lettere che scrive a Martha, l’amica lontana eppure così vicina.
Quella di May, che diventerà l’autrice di Piccole donne, è una storia profonda e attualissima sul fascino sfaccettato delle utopie.

beatrice masini

Tre delle storie più amate di Beatrice Masini (I bottoni, L’estate gigante, Giù la zip) sono state raccolte nella Trilogia delle ragazze (Rizzoli). Tre storie di oggi e di ieri, di ricordi, di timida determinazione e insospettabile spavalderia. Tre storie di ragazze che si affacciano alla vita senza sapere che la loro età spinosa e complicata sarà indimenticabile. Dal primo amore all’amicizia, dal desiderio di diventare grandi a quello di restare bambini ancora per un po’.

I volumi 101 buoni motivi per essere una ragazza e 101 buoni motivi per essere un ragazzo (Rizzoli) spiegano perché è bello essere una ragazza, e perché sia altrettanto bello essere un ragazzo. E soprattutto, quanto si possa imparare dal sesso opposto, confrontandosi e conoscendosi. Ti segnaliamo anche il nostro articolo sulla parità di genere, e le letture adatte a discuterne in classe.

beatrice masini

 

Che cosa fai se un giorno trovi un bigliettino nello zaino da parte di qualcuno che vuole farsi scoprire? In classe cominci a guardarti intorno, per capire chi è che ti osserva e ti studia durante le ore di lezione. E fantastichi: sarà lei, sarà lui? È quello che accade a Viola e Michele. Comincia lei, e Michele sta al gioco, prima un po’ freddino, poi più coinvolto. E parte una caccia all’indizio, i biglietti si affollano, sempre più lunghi, sempre più frequenti, e cresce, impaziente, la voglia di incontrarsi. La storia d’amore di Viola e Michele è racchiusa tra le pagine di Ciao, tu (Rizzoli), scritto da Beatrice Masini con Roberto Piumini e attualissimo a vent’anni dalla pubblicazione.

beatrice masini

Non possiamo poi non ricordare Se è una bambina (Rizzoli), la storia di una bambina sola che non vuole guardare in faccia la realtà, il fatto che i suoi genitori sono stati portati via dalle bombe. Una bambina che cerca in chi è rimasto un’ancora a cui aggrapparsi in un momento troppo difficile. Ed è anche la storia di una mamma che da un mondo sospeso tra terra e cielo parla con la sua piccola, spingendola verso nuovi legami che possano renderla forte. Per aiutarla così ad andare avanti.

Segnaliamo infine una riflessione dell’autrice – “La lettura e la scrittura come ristoro ed evasione” – realizzato nell’ambito del progetto Lettura al centro di Mondadori Education. Puoi scoprire di più sul progetto nel nostro approfondimento dedicato.