Piccole e grandi donne che hanno cambiato il mondo

By 8 Marzo 2021 Marzo 19th, 2021 Attualità, Narrativa
donne

Sally è orfana e vive con la dispotica zia Frances: lavora in fabbrica e deve consegnarle la paga ogni settimana. Un giorno lo strillone Oliver le ruba il borsellino. Quella che parte come una terribile sventura metterà in atto una catena di eventi che porterà Sally all’emancipazione. Imparerà a leggere, lotterà per i propri diritti, fino a unirsi al movimento delle donne suffragette. La sua storia è racchiusa tra le pagine di Voglio votare anch’io! di Valentina Cavallaro (Il Battello a Vapore). Ed è la storia perfetta da scoprire oggi, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti della Donna.

Al suo fianco, le nostre proposte per un intero anno di scoperta di voci femminili potenti, che hanno cambiato il mondo sin da bambine. Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza!

Lo sa bene Greta Thunberg, che con i suoi Fridays for Future ha portato nelle piazze di tutto il mondo milioni di ragazzi come lei. Il suo sciopero per il clima, iniziato con un cartello e un pennarello nero, è diventato un movimento globale. Per avvicinare i lettori dai 9 anni in su alla sua storia, consigliamo Greta. La ragazza che sta cambiando il mondo di Viviana Mazza (Mondadori).

A volte serve un narratore inusuale per raccontare una storia nelle sue infinite sfumature. E chi meglio di una fotografa, per fissare nel tempo i volti delle bambine che, a inizio anni Novanta, giocavano nelle strade di Palermo? Bambine che vivevano a stretto contatto con la realtà cruda della mafia e che spesso, i protagonisti di crimini efferati, li chiamavano papà o zio. La battaglia delle bambine di Simona Dolce (Mondadori) racconta in chiave nuova la mafia, e fa scoprire ai più giovani i lavori di Letizia Battaglia.

È una sera di ottobre di fine Ottocento, quando a Marianna, con poche, asciutte parole, viene annunciato che dovrà lasciare la dura vita di campagna per andare a lavorare in una cartiera a Lecco. La protagonista di La voce di carta di Lodovica Cima (Mondadori) non sa ancora quanto la sua vita stia per cambiare. Marianna imparerà a leggere e a scrivere, e questo le insegnerà anche a sognare sempre più in grande. Il romanzo è tra i titoli selezionati dal Premio Bancarellino 2021.

Restiamo nell’Ottocento ma ci spostiamo negli Stati Uniti, per seguire May e la sua famiglia nel viaggio da Concord al Paradiso. Un luogo in cui non si mangia carne, non si sfruttano gli animali, si vestono solo semplici abiti di lino. Una vita semplice, vicina alla natura e in pace con tutte le creature: è il sogno dei genitori di May, che però sente una forte nostalgia della sua vita precedente. Per questo, e per superare ogni difficoltà, reinventa la sua vita attraverso la scrittura. La stessa scrittura che, un giorno, la renderà un’autrice amata in tutto il mondo. Storia di May Piccola Donna di Beatrice Masini (Mondadori) è consigliato a lettori dagli 11 anni in su.

Milioni di donne hanno lasciato il loro paese d’origine nel corso della storia, per una moltitudine di ragioni diverse. Chi per trovare nuove e migliori opportunità, chi per il bisogno di sfuggire a situazioni difficili, chi per lasciarsi una guerra alla spalle. Il terzo volume di Storie della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli (Mondadori) ne raccoglie cento, quelle di cento donne migranti che hanno cambiato il mondo. Informatiche, chirurghe, musiciste, politiche, campionesse di judo e scacchi. E ancora cantanti, artiste, attiviste, chef: le loro storie ispireranno le bambine e i bambini di tutto il mondo a inseguire i propri sogni, oltre ogni confine.